« Torna indietro

Cremona

Favola di Natale, bimbo salvato dai carabinieri: “Un minuto ancora e sarebbe morto”

Pubblicato il 8 Dicembre, 2022

“Un minuto in più e sarebbe morto”. Per i genitori si è trattato di un vero e proprio “Miracolo di Natale”, una favola, per fortuna, a lieto fine.

Il dramma che si stava per trasformare in tragedia è avvenuto a Napoli, in via Chiaromonte, in un quartiere a Est della città, dove, improvvisamente un bimbo di un anno ha perso i sensi. I genitori lo hanno messo in auto e hanno iniziato una disperata corsa verso l’ospedale ma, la madre e il padre si sono trovati sconvolti dal panico e imbottigliati nel traffico cittadino. In questa situazione disperata, grazie all’uso del clacson sono riusciti a farsi notare da una pattuglia dei carabinieri che avverte il frastuono e vede il bimbo tra le braccia della madre. Subito l’auto dei carabinieri si fa largo con lampeggianti e sirene, mettendosi davanti alla loro auto e facendo segno di seguirli. In pochi minuti arrivano nel pronto soccorso dell’ospedale Villa Betania. I carabinieri scortano la madre e il bimbo all’interno e lo affidano ai medici.

Una favola ha sempre un lieto fine

Il bimbo è stato immediatamente intubato e sottoposto ad un massaggio cardiaco. Il suo cuore aveva smesso di battere, ed era in arresto cardiocircolatorio. Quando tutto, però, sembrava perduto, è arrivato il miracolo: il bimbo piange, un pianto che sa di vita. I medici del pronto soccorso hanno dichiarato: “Un minuto in più e sarebbe morto“. Il bambino, fortunatamente, ora sta bene.

Skip to content