« Torna indietro

Festa grande a Sezze per i 100 anni di nonna Peppa

Nonna Peppa ha sempre abitato nella zona di Suso, prima a casa sua, in via Roccagorga, ora in via Chiesa Nuova, dove abita la figlia che si prende cura di lei

Pubblicato il 1 Dicembre, 2023

Un giorno speciale quello odierno per tutta la comunità di Sezze e per quella di Suso in particolare. Nonna Peppa, infatti, ha raggiunto l’importante traguardo dei 100 anni. Alla festa in suo onore non ha voluto mancare il sindaco, Lidano Licidi.

Giuseppa Covelli, infatti, è nata il primo dicembre del 1923; chi la conosce la descrive come una donna, moglie e mamma forte, coraggiosa e instancabile, che sin da bambina ha sempre lavorato e si è impegnata per per portare il pane a casa, come si dice in gergo.

Mamma di tre figli, ha sofferto per crescerli nel secondo dopoguerra; instancabile lavoratrice, per guadagnare qualcosa andava alle fontane pubbliche per lavare gli indumenti delle persone benestanti. Non solo, andava anche per boschi a raccogliere la legna per il fuoco, per cuocere un po’ di polenta. Durante la stagione dell’agricoltura, andava a piedi fino a Pontinia per lavorare nei campi e poi raccoglieva gli avanzi della mietitura per poter fare la pizza al mattone. Non disdegnava neanche lavori considerati maschili, come quello di manovale. Vivendo nella zona di Suso, lungo via Roccagorga, ha da sempre curato l’orto. Gentile e generosa, era solita condividere i prodotti della terra con i vicini.

Da circa una decina di anni, ormai non più autosufficiente, si è traferita a casa della figlia in zona Chiesa Nuova. Quella odierna è stata una giornata speciale, con nonna Peppa che ha potuto ricevere tante persone a lei care. Non è mancata la visita del parroco che ha recitato una preghiera con tutte le persone presenti e fatto fare la comunione.

I familiari ci hanno tenuto a ringraziare il sacerdote per il gentile pensiero, il sindaco che ha donato a nonna Peppa la torta di compleanno e lo stendardo del comune, e tutte le persone che hanno fatto sentire la propria vicinanza.

Anche noi ci uniamo agli auguri sperando che la bella nonnina possa vivere altri 100 di questi giorni.

About Post Author

Skip to content