« Torna indietro

[FOTO] Caltagirone, al via i lavori di messa in sicurezza di Palazzo Gravina Spadaro dopo il maltempo

I lavori al Palazzo Gravina Spadaro di Caltagirone sono iniziati questa mattina.

Pubblicato il 30 Novembre, 2022

Sono cominciati stamani, su iniziativa dell’assessorato comunale ai Lavori pubblici, i lavori di somma urgenza finalizzati a mettere in sicurezza il Palazzo Gravina Spadaro e a riaprire al transito di pedoni e veicoli la sottostante via Luigi Sturzo, chiusa dopo il maltempo che, nei giorni scorsi, ha colpito con veemenza Caltagirone.

Gli interventi consistono nella realizzazione di due sottopassaggi indipendenti, uno carrabile (per la circolazione di auto, ciclomotori e mezzi di soccorso) e l’altro pedonale. Le strutture portanti saranno formate da tubi e giunti in acciaio, rivestite in legno e opportunamente illuminate. Inoltre l’edificio sarà puntellato con tubi e giunti, anch’essi in acciaio, e vedrà la collocazione di una mantovana per garantire un’adeguata protezione contro l’eventuale caduta di calcinacci. Analoghi interventi di messa in sicurezza interesseranno successivamente la via Abate meli, sul versante nord del Palazzo Gravina Spadaro, anch’essa chiusa in questi giorni per le stesse ragioni.

“Si tratta – sottolinea l’assessore ai lavori pubblici e vicesindaco Paolo Crispino – di un intervento che stiamo attuando con la massima celerità per ridurre il più possibile i disagi arrecati a residenti, commercianti e visitatori e restituire al più presto percorribilità a un’arteria strategica come la via Luigi Sturzo”.

Questi lavori – dichiara il sindaco Fabio Roccuzzosono di grande utilità per la pubblica incolumità perché indispensabili a rimuovere le condizioni di rischio venutesi a creare dopo il maltempo dei giorni scorsi. Contiamo di ultimarli entro il 7 dicembre, anche in considerazione della necessità e della nostra precisa volontà di offrire ai turisti, che già arrivano in questi giorni e che attendiamo sempre più numerosi, la possibilità di fruire di un importante itinerario nel cuore del centro storico”.  

Skip to content