« Torna indietro

Getta dalla finestra quattro panetti di hashish: spacciatore arrestato

Getta dalla finestra quattro panetti di hashish: spacciatore arrestato

Pubblicato il 12 Febbraio, 2022

Ha gettato dalla finestra quattro panetti di hashish, cercando di farla franca, ma gli agenti della Polizia municipale non ci sono cascati. E per lo spacciatore è scattato l’arresto. 

Tutto è iniziato martedì durante una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica di Firenze, in una palazzina in zona Statuto. All’inizio non ci sono stati problemi. Gli agenti, dopo aver notificato quanto dovuto all’interessato, si sono diretti ai piani superiori per proseguire la perquisizione. Salendo le scale hanno incrociato un uomo che, alla loro vista, ha messo qualcosa in tasca, cercando di tornare sui suoi passi. Gli agenti l’hanno immediatamente fermato e, all’invito di svuotare le tasche, l’uomo ha tirato fuori una busta di marijuana avvolta nel cellophane e un’altra dose è stata trovata nella sua camera.  

Ipotizzando la presenza di altre sostanze, la stanza è stata perquisita: sono stati trovati un taglierino, un rotolo di cellophane, 200 euro in unica mazzetta da banconote da 20 euro, sei telefoni cellulari tutti attivi e sullo schermo di uno era aperta una chat con messaggi di richiesta di hashish. L’uomo, senza documenti, è stato successivamente foto-segnalato: è risultato un gambiano non in regola con il permesso di soggiorno e già noto alle forze dell’ordine. Per lui è scattata la denuncia. 

Tornando alla perquisizione, gli agenti hanno scoperto qualcosa di davvero inaspettato. Dalla camera accanto è uscita una donna che ha cercato di distrarre l’agente che stava controllando le scale, per far uscire di soppiatto un uomo. Il tentativo non è riuscito e l’uomo, all’alt degli agenti, è rientrato di corsa nella stanza, gettando dalla finestra qualcosa, per poi chiudersi in bagno azionando lo scarico, presumibilmente per disfarsi di qualche sostanza.

Alla fine l’uomo, risultato poi cittadino marocchino, è stato bloccato dagli agenti, mentre una pattuglia all’esterno ha recuperato quanto gettato in strada: quattro panetti di hashish confezionati in cellophane. Allertata la Guardia di Finanza, la perquisizione è continuata in tutto lo stabile anche con l’ausilio dell’unità cinofila. Alla fine delle operazioni, nel tardo pomeriggio, sono stati rinvenuti 2.200 euro probabile provento di spaccio, 6 telefoni cellulari, 412 grammi di hashish, 4,25 grammi di marijuana, un taglierino, due rotoli di cellophane per il confezionamento di dosi di stupefacenti, vari oggetti da scasso tra cui un flessibile e un trapano, una macchina fotografica digitale. Il cittadino marocchino è stato arrestato, provvedimento convalidato mercoledì nella direttissima. 

“Quella della sicurezza è una sfida quotidiana, impegnativa e quanto mai necessaria – ha detto l’assessora alla sicurezza Benedetta Albanese – Siamo costantemente impegnati attraverso i nostri agenti sul territorio, per reprimere ogni forma di illegalità”.