« Torna indietro

sosta auto

Getta sacchetti di rifiuti dal finestrino dell’auto: colto sul fatto

Pubblicato il 17 Dicembre, 2021

Continuano i controlli della Polizia municipale sullo smaltimento dei rifiuti e la sicurezza stradale. Mercoledì gli agenti del Reparto di Rifredi hanno multato un fiorentino, “beccato” mentre gettava sacchetti di rifiuti dal finestrino dell’auto. Due conducenti sono stati fermati: erano risultati senza patente ed erano state rilevate ulteriori altre violazioni al codice della strada. 

I fatti, come detto, risalgono a mercoledì. Erano le ore 11 e 30 circa quando una pattuglia impegnata nei controlli in borghese relativi all’abbandono di rifiuti e alle regole di detenzione dei cani ha notato in via Caccini gli strani movimenti di una Fiat 500 L. L’auto viaggiava molto lentamente e, arrivata all’altezza di una postazione di cassonetti, si fermava brevemente per poi ripartire. Qualche metro più avanti, in corrispondenza di un’altra postazione per la raccolta dei rifiuti, è stato riscontrato lo stesso comportamento. E in questo caso gli agenti hanno visto dal finestrino abbassato lato passeggero un sacchetto di rifiuti lanciato dal posto di guida. Successivamente l’auto si è allontanata. Immediato l’intervento degli agenti, che hanno fermato la vettura chiedendo al conducente, un 50enne fiorentino, spiegazione del suo gesto.

Questi ha cercato di giustificarsi dicendo di avere un problema al ginocchio, che gli impediva di scendere dal veicolo e che comunque, visto che c’erano altri sacchetti accanto ai cassonetti, non pensava di aver fatto qualcosa di grave. Una giustificazione che non ha convinto gli agenti che quindi l’hanno multato (sanzione da 200 euro) e invitato a smaltire correttamente i suoi rifiuti. A questo punto l’uomo è sceso dall’auto e si è chinato senza nessun problema poi, accortosi della contraddizione rispetto alle dichiarazioni fornite agli agenti relative al problema al ginocchio, ha chiesto scusa.   

Sempre mercoledì le pattuglie del Reparto di Rifredi hanno effettuato controlli mirati alla sicurezza agenti del reparto di viale Corsica effettuavano altri interventi sul rispetto della sicurezza stradale fermando due conducenti senza patente. Il primo è un cittadino straniero a bordo di un ciclomotore che è risultato non in regola con le revisioni (ne aveva saltate tre). Per l’uomo sono scattate le sanzioni per la guida senza patente, perché mai conseguita (5.100 euro) e le mancate revisioni (346 euro); per il veicolo il fermo amministrativo per tre mesi.

Ancora più salate le multe elevate per un altro conducente fermato senza patente. Si tratta di un italiano 50enne, alla guida di un’auto risultata priva di copertura assicurativa. Nonostante la contestazione di questa irregolarità,l’uomo ha cercato di trovare scuse esibendo una targa prova e dichiarando di essere titolare di un’attività di commercio veicoli. Ma gli agenti, insospettiti dal comportamento nervoso e frettoloso dell’uomo, hanno continuato gli accertamenti, chiedendogli la patente e la carta di circolazione del veicolo, oltre che della targa prova. Documenti di cui il 50enne non era in possesso.

Sono quindi scattate le verifiche tramite le varie banche dati, da cui è emerso che anche la targa prova era senza di assicurazione e priva di autorizzazione cartacea, ritirata nell’ottobre del 2015, anche se l’uomo continuava a circolare. Inoltre nei confronti del conducente è risultato un divieto di conseguimento di titoli abilitativi alla guida fino al 2017 per uso di sostanze stupefacenti, ma dopo quella data il 50enne non si era più messo in regola. Gli agenti hanno quindi elevato il verbale per guida senza patente e mancanza di assicurazione (866 euro), l’auto è stata sequestrata e sottoposta a fermo amministrativo per tre mesi. Gli agenti infine hanno fermato e multato ulteriori tre automobilisti per l’utilizzo del cellulare alla guida (165 euro e il taglio di 5 punti dalla patente).  

About Post Author

Skip to content