« Torna indietro

“Giornata nazionale di prevenzione dei tumori del collo”. Visite gratuite all’orl di Portogruaro

ELEVATA L’INCIDENZA DI TUMORI ALLE VIE AERODIGESTIVE SUPERIORI A CAUSA DI ALCOL, FUMO, FATTORI AMBIENTALI O LEGATI ALL’INFEZIONE DA HPV

22 NOVEMBRE 2021. Il 23 novembre in tutto il territorio Nazionale verrà celebrata la prima “Giornata nazionale di prevenzione dei tumori del collo” a cui aderisce anche l’Otorinolaringoiatria dell’ULSS4. La manifestazione, promossa dalla Società Italiana di Otorinolaringologia e Chirurgia Cervico-Facciale (SIOeChCF), prevede attività informative e screening gratuiti ambulatoriali.

“Il Veneto orientale – spiega il direttore dell’ORL dell’Ulss4, dottor Alessandro Abramo – fa parte di quell’angolo d’Italia con elevata incidenza di tumori delle vie aero-digestive superiori e, più in generale, della  testa e del collo: l’incidenza raggiunge i 50-70 casi su 100.000 persone. La causa? Soprattutto fattori di rischio voluttuario come fumo e alcol, diffusi in questo territorio, combinati con fattori ambientali. Inoltre da qualche anno sappiamo che  esistono tumori della bocca e della faringe collegati soprattutto all’infezione virale da HPV e caratteristici nei giovani. Fare una diagnosi precoce di queste malattie favorisce grandemente successo terapeutico e riduce le sequele di interventi maggiori spesso invalidanti”.

Il Reparto di ORL dell’ULSS 4 dispone delle più recenti attrezzature chirurgiche per l’intervento in ambito oncologico, come il  nuovo laser a CO2, il robot chirurgico Da Vinci, strumenti ad ultrasuoni e a radiofrequenza, tutti gli strumenti endoscopici diagnostici utili alla diagnosi precoce.

Nel 2019 il personale dell’ORL ha eseguito oltre 1200 procedure chirurgiche maggiori all’ospedale di Portogruaro e 450 procedure chirurgiche minori all’ospedale di San Donà di Piave, ridotte solo del 10% rispetto l’annus horribilis 2020 e relative limitazioni imposte dal lockdown. Gli interventi chirurgici oncologici hanno spaziato dalla chirurgia laser della laringe, transorale e robotica mininvasiva, alle patologie oncologiche della testa e del collo, compresi i tumori della pelle, delle ghiandole salivari e della tiroide. La cura di queste patologie è multidisciplinare. I casi importanti vengono discussi e seguiti nell’Ambulatorio Oncologico Multidisciplinare insieme al medico oncologo, al radioterapista, al radiologo, all’anatomopatologo, alla logopedista riabilitatrice.

“Le evidenze clinico scientifiche – conclude il dottor Abramo – ci insegnano che una tumefazione del collo che persista per più di 3 settimane è da considerarsi sospetta per patologia neoplastica; spesso queste situazioni sono identificate tardivamente”.

Oltre alla distribuzione di materiale divulgativo, domani dalle ore 9.00 alle ore 15.00, nei nuovi ambulatori al piano terra dell’ospedale di Portogruaro, il personale dell’ORL accoglierà tutti i cittadini che ritengano di aver bisogno di un consiglio o di uno screening in questo ambito. “Nei tumori otorinolaringoiatrici più la diagnosi è tardiva più è complesso ed invalidante l’iter terapeutico. Insomma – conclude il dottor Abramo- aiutateci ad aiutarvi!”

x