« Torna indietro

Gli alunni di Sant’Antonio Abate realizzano uno storytelling su Pier Paolo Pasolini

Lo storytelling realizzato dagli alunni delle classi V del Liceo E. Pascal di Sant’Antonio Abate.

Pubblicato il 28 Aprile, 2022

“Le sacche della rana”, poemetto per Pier Paolo Pasolini, di Michele Caccamo è diventato uno storytelling realizzato dagli alunni delle classi V del Liceo E. Pascal di Sant’Antonio Abate. Il tutto nasce per celebrare il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini.

I dettagli dell’evento

La presentazione dello storytelling realizzato dai ragazzi avverrà domani, alle 10:30 nell’aula consiliare, in un incontro promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune.

All’incontro saranno presenti l’autore Michele Caccamo, il sindaco Ilaria Abagnale e l’assessore alla Cultura, Luisanna Vanacore, mentre l’introduzione è stata affidata a Carola Flauto, scrittrice e docente di Lettere del Liceo E. Pascal.

Una porta aperta sulla cultura per i ragazzi

Il metodo migliore per fare amare ai ragazzi la letteratura è solo renderla viva e capace di aiutarli a tradurre la realtà che vivono, perché nei romanzi c’è tutto quello che serve per conoscere il mondo. Sotto questo punto di vista Pier Paolo Pasolini è stato il più grande testimone di verità del ‘900 morto troppo presto.

Quest’anno si celebra il centenario della sua nascita e la verità sul mistero della sua fine è presente nei suoi scritti che denunciano l’Italia dei complotti, delle stragi e dei misteri.

Questo evento dunque serve proprio a raccontare la sua vita attraverso le sue opere con le quali lo scrittore vuole riuscire ad interpretare la trasformazione della società italiana del secondo ‘900 in una dittatura del consumismo che porta gli individui ad una omologazione dei costumi.

I ragazzi delle quinte del liceo Pascal di Sant’Antonio Abate si sono immersi nei diversi sentieri presenti nelle sue opere letterarie e cinematografiche, trasformando i contenuti Pasoliniani in un racconto creativo, uno storytelling trovando dei punti di contatto con il presente da loro vissuto.

L’incontro con l’autore di venerdì 29 aprile, presso l’aula consiliare del Comune di Sant’Antonio Abate, è dunque un vero e proprio compito sulla realtà attraverso il quale gli alunni hanno fatto diventare la letteratura una esperienza unica da cui poter attingere per interpretare diversamente il mondo che li circonda.

Foto: pagina Fabecook sindaco Ilaria Abagnale

x