« Torna indietro

Guai in casa Reggina, non pagati i contributi Inps e le ritenute Irpef

Pubblicato il 16 Febbraio, 2022

Guai in vista in casa Reggina. Secondo quanto riportato da Itasportpress.it la società non sarebbe riuscita ad onorare tutti gli impegni economici. Nella giornata odierna sono infatti scaduti i limiti per poter pagare sia gli stipendi che i contributi. Sarebbero stati pagati solo gli stipendi di Novembre e Dicembre. Questo dovrebbe comportare i punti di penalizzazione.

E’ chiaro che la Reggina sia arrivata alla scadenza del 16 febbraio troppo a ridosso della stessa. I contributi previdenziali (INPS) e le ritenute (IRPEF) si riferivano per la maggior parte alla stagione 2020/2021. Anche sul fronte degli incentivi all’esodo la Reggina ha saltato tutti gli impegni (si registrano infatti molti ricorsi al Collegio Arbitrale della Serie B) e con gli agenti (questi ricorsi sono al CONI). Certamente l’impossibilità del presidente, oggettiva, consentirà agli avvocati del club amaranto di portare le proprie istanze. Chi potrebbe contestarlo. Da capire se e quando la Procura Federale aprirà il fascicolo e riterrà opportuno procedere con il deferimento.

Non un buon segnale, comunque, quello che arriva dall’unico club tra Serie A e Serie B a non aver onorato l’unica scadenza federale della stagione 2021/2022.

Skip to content