« Torna indietro

Guardia di finanza

Guardia di finanza e dogane: sequestrati in porto rifiuti pericolosi

Guardia di finanza e dogane: sequestrati in porto rifiuti pericolosi

Pubblicato il 11 Giugno, 2020

La guardia di finanza di Genova e l’Agenzia delle dogane hanno denunciato 16 persone e sequestrato 130 tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi che stavano per partire dal porto di Genova e, stando agli inquirenti,  diretti in Senegal, Marocco e Nigeria. 

Guardia di Finanza: la dinamica dei fatti

Gli investigatori del II Gruppo delle Fiamme Gialle hanno scoperto che i rifiuti pericolosi, in particolare i cosiddetti Raee (cioè rifiuti composti da apparati elettrici ed elettronici), venivano consegnati da vari imprenditori italiani a piccoli gruppi organizzati di cittadini nordafricani, per evitare i costi di gestione e smaltimento imposti dalla legge italiana. 

Una volta ricevuti, i rifiuti pericolosi venivano stivati in container o furgoni imbarcati su motonavi in partenza dal porto di Genova e diretti in Africa.

Il materiale è stato sequestrato e distrutto con spese a carico degli imprenditori coinvolti.

Skip to content