« Torna indietro

I Parchi della Val di Cornia alla XXIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum

Il Parco archeologico di Baratti e Populonia, con Silvia Guideri della Direzione dei Parchi e Musei e con la responsabile del parco Marta Coccoluto, è stato tra i protagonisti della XXIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, svoltasi dal 25 al 28 novembre a Paestum.

L’edizione 2021 si è conclusa con 7.000 visitatori, oltre 100 tra conferenze e incontri con autorevoli relatori, e ha visto la partecipazione del MIC e delle Istituzioni culturali nazionali più importanti, oltre a 150 espositori e 35 buyer tra europei e nazionali.

All’incontro “In viaggio con gli Etruschi: buone pratiche e progetti di eccellenza”, voluto da Regione Toscana e organizzato da Toscana Promozione Turistica per presentare le eccellenze culturali della Regione, le relatrici di Parchi Val di Cornia hanno illustrato il grande progetto di conservazione e valorizzazione finanziato dal Fondo Europeo POR FESR 2014-2020, per un importo complessivo di oltre 1.500.000,00 di euro, co-finanziato dal Comune di Piombino.

Il progetto si distingue per la stretta e costante collaborazione tra la Parchi Val di Cornia, la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Pisa e Livorno, il Comune di Piombino e l’Università degli Studi di Siena.

“La partecipazione alla BMTA di Paestum è stata un’occasione importante per far conoscere il parco archeologico e presentare ad addetti ai lavori e al grande pubblico i primi esiti di un progetto ampio e ambizioso che trasformerà l’offerta culturale del parco” dichiara Mauro Tognoli, AD Parchi, “Un progetto  sostenuto dalla Regione Toscana e dall’Amministrazione Comunale, gestito da Parchi Val di Cornia, che porterà un significativo incremento dei visitatori, di cui abbiamo già avuto un primo positivo riscontro durante tutta la stagione”.

E proprio ai lavori in corso all’acropoli guarda il prossimo appuntamento in calendario: l’8 dicembre tornerà Aperti per Restauro, l’appuntamento organizzato dalla società Parchi con Piacenti SpA, la società di restauro cui sono appaltati i lavori, con la partecipazione dell’Università di Siena, per portare i visitatori nel ‘vivo’ dei lavori in corso.

x