« Torna indietro

Il Catania ingrana la quinta facendone 4 al Massimino al Castrovillari

Un Catania che soffre un po’ nel primo tempo, ma che nella ripresa ne fa 4 ai calabresi mostrando cattiveria e cinismo.

Pubblicato il 9 Ottobre, 2022

Al Massimino il Catania soffre un po’ il primo tempo, ma nella ripresa fa un sol boccone del Castrovillari con la doppietta di Jefferson e i gol di Sarao e Sarno, quest’ultimo su calcio d’angolo. Etnei a punteggio pieno a 15 punti.

Ferraro schiera il consueto 4-3-3 con Forchignone, Sarao e De Luca in attacco. Pugliese, tecnico dei calabresi, risponde con lo stesso schema con Bonofiglio, La Ragione e Longo nel ruolo di punte.

PRIMO TEMPO

Passa poco più di un minuto dal fischio d’inizio e Forchignone viene fermato dalla difesa ospite dopo un’azione personale. I rossazzurri provano ad assediare la retroguardia dei calabresi, ma questa regge. Al 6′ Anzillotta per gli ospiti prova un traversone in area, ma non trova nessuno. Tre minuti più tardi i rossazzurri protestano per un fallo di mano in area giudicato regolare dal direttore di gara.

Al 10′ ci prova Rapisarda da fuori area, ma spara alto. Un minuto dopo è Forchignone a vedersi respinge un appoggio in area su un compagno pronto a insaccare. Ma al 14′ Bethers deve uscire su Bonofiglio lanciato a rete. Due minuti più tardi La Ragione tira dalla distanza, ma il pallone termina alto. Sul rovesciamento di fronte Forchignone tenta il tiro al volo dopo un’azione personale e non inquadra la porta per poco.

La manovra degli etnei è un po’ contratta a causa della buona disposizione dei calabresi in fase difensiva. Al 21′ è Bonofiglio a protestare per un contatto in area giudicato regolare dall’arbitro. Due minuti più tardi è Longo a colpire l’esterno della rete. Al 26′ Lodi spara alto dopo un appoggio all’indietro dall’area di rigore di Forchignone. Un giocatore del Castrovillari cade a terra, ma i sanitari lo medicano e si rialza.

Al 31′ è Rizzo a tirare dalla distanza dopo un corner di Lodi, ma il suo tiro termina alto. Due minuti dopo Lorenzini sferra un diagonale dopo un calcio di punizione di Lodi respinto dalla difesa, ma lambisce il palo. Nei minuti successivi i ritmi calano. Al 42′ ci prova Anzillotta, ma anche in questo caso il tiro finisce alto. Due minuti dopo sull’altro fronte Rizzo crossa, ma non trova nessuno e il pallone termina alto. Allo scadere del tempo regolamentare Caruso smanaccia un cross in area e sull’altro fronte, nel secondo dei due minuti di recupero Bethers deve uscire su un attaccante. Il primo tempo si conclude a reti inviolate.

SECONDO TEMPO

A meno di un minuto dall’inizio della ripresa De Luca ci prova dal limite dell’area, ma il tiro termina di poco fuori. Ferraro toglie Lodi per mettere Palermo. E al 52′ i padroni di casa sbloccano il risultato: Sarao tira in modo fine da fuori area e sorprende Caruso leggermente fuori dai pali. 1-0. Il gol galvanizza i rossazzurri, che due minuti più tardi vanno vicini al raddoppio sempre con Sarao, ma la sua incornata viene deviata in corner. Sugli sviluppi di quest’ultimo la sua rovesciata termina fuori.

Al 61′ arriva il raddoppio degli etnei: calcio d’angolo battuto alla perfezione da Sarno, entrato al posto di un spento De Luca, e sfera che si insacca alla spalle di Caruso, con un leggera deviazione di un difensore. 2-0. Gli ospiti adesso sono tramortiti e al 66′ Palermo per poco non aggancia di testa un cross di Forchignone. Al 69′ Forchignone subisce un fallo in area e l’arbitro indica il dischetto: si presenta Jefferson che con decisione spiazza Caruso. 3-0. E al 74′ arriva anche il quarto gol con Jefferson, che raccoglie in area un assist di Rapisarda dalla fascia destra e trafigge senza problemi Caruso. 4-0.

Ferraro a risultato acquisito dà spazio anche al debuttante Ferrara e a Giovinco. All’83’ però Bethers deve arpionare un traversone in area. All’89’ ci prova Moi da fuori area, ma il tiro termina di poco alto sopra la traversa. Nei tre minuti di recupero avviene un contrasto a centrocampo fra Forchignone e Caruso. L’arbitro dopo le cure mette il triplice fischio e al Massimino il Catania strapazza per 4-0 il Castrovillari.

IL TABELLINO

Catania (4-3-3): Bethers; Rapisarda, Somma, Lorenzini, Castellini; Rizzo, Lodi, Vitale; Forchignone, Sarao, De Luca. Allenatore Giovanni Ferraro

Castrovillari (4-3-3): Caruso; Anzillotta, Moi, Stranieri, Brignola; Trovato, Cosenza, Capristo; Bonofiglio, La Ragione, Longo. Allenatore Carmine Pugliese

Marcatori: 52′ Sarao (C), 61′ Sarno (C), 71′ rig. e 74′ Jefferson (C)

Ammoniti: 64’Cosenza (CSTRV), 69′ Stranieri (CSTRV)

Sostituzioni Catania: 50′ Lodi/Palermo, 57′ Sarao/Jefferson e De Luca/Sarno, 75′ Somma/Ferrara, 79′ Rizzo/Giovinco

Sostituzioni Castrovillari: 58′ La Ragione/Potenza e Bonofiglio/Caruso, 76′ Cosenza/Asllani e Stranieri/Mirabelli, 83′ Brignola/Filomia

Recupero: 2′ 1T, 3′ 2T

Arbitro: Michele Pasculli di Como.

Spettatori: 14.593 di cui 3.166 con biglietto

About Post Author

Skip to content