« Torna indietro

Il Consiglio comunale vota il bilancio preventivo

Pubblicato il 1 Marzo, 2022

IIl Consiglio comunale ha votato a maggioranza il bilancio preventivo 2022-2024, lo strumento di programmazione più importante per il Comune, che rappresenta le entrate attese, dando evidenza della previsione del loro impiego. 

“Il bilancio, proiezione numerica della visione politica dell’Amministrazione, è lo strumento per realizzare il nostro progetto della Piombino che vogliamo – hanno detto il sindaco Francesco Ferrari e l’assessore al Bilancio Luigi Coppola -. Abbiamo voluto essere prudenti, vista l’emergenza pandemica ancora in corso, e abbiamo volutamente mantenuto inalterati tariffe e tributi. Lo scorso anno è stato necessario ricavare delle risorse da mettere a disposizione del territorio: oggi misuriamo l’efficacia di quelle scelte con dati che certificano la vitalità di un tessuto economico in un momento molto delicato. Altro elemento rilevante è l’incremento del 30% della tassa di soggiorno rispetto al 2020, dato indicativo anche di altre tendenze tributarie; abbiamo ragione di credere pertanto che anche nel 2022 possa ripetersi una buona stagione per l’imprenditoria locale, specialmente per quanto riguarda il settore turistico e ricettivo. Mantenuti anche gli investimenti sulle opere pubbliche previste, sulla riqualificazione e l’ammodernamento generale della città, con lo scopo principale di rilanciare l’economia della zona. Particolare attenzione, poi, è stata data alle manutenzioni, ordinarie e straordinarie, al verde, alle asfaltature e a tutto quello che garantisce decoro alla città. Infine, anche quest’anno abbiamo mantenuto i finanziamenti per le politiche sociali, per  fronteggiare le fragilità del territorio, sia quelle croniche che quelle legate alla crisi epidemiologica. Sicuramente, il protrarsi delle incertezze causate dalla pandemia non permette ancora di elaborare stime attendibili: per questo, e col conforto di una situazione che pare in miglioramento, la variazione di bilancio permetteranno quegli aggiustamenti necessari. Infine, vogliamo cogliere l’occasione per ringraziare l’ex assessore Ferracci per il lavoro svolto durante il suo mandato e per aver lasciato un bilancio comunale in perfetto ordine”.

Le entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa in termini di competenza ammontano a 27 milioni e 150mila euro. Per l’addizionale Irpef si è tenuto conto del dato 2020, in considerazione del mantenimento dell’aliquota dell’8 per mille e dell’esenzione ad euro 10mila pro capite. I trasferimenti da Stato e Regione ammontano a 2 milioni e 509mila euro, le entrate extratributarie, invece, a 9 milioni e 228mila euro. Le entrate in conto capitale sono state calcolate a 20 milioni e 123mila euro. La spesa corrente che caratterizza la gestione ordinaria, ammonta a complessivi 37 milioni e 555mila euro. L’organo di revisione uscente si è espresso con parere favorevole sul bilancio preventivo 2022 – 2024. Il Consiglio nella seduta di oggi ha inoltre riconfermato il dott. Franco Campioni come Presidente dell’organo di revisione contabile del Comune di Piombino, nome che si aggiunge al dottor Enrico Terzani e al dottor Michele Marinozzi sorteggiati dalla Prefettura.

x