« Torna indietro

incidente

In auto senza patente e in scooter con la revisione contraffatta: ecco che cosa è accaduto

Continuano controlli mirati alla sicurezza stradale del Reparto di Rifredi della Polizia municipale. Gli ultimi interventi hanno portato alla denuncia di un conducente senza patente, che aveva contraffatto il bollino della revisione sulla circolazione. E al ritiro della patente, con la maxi decurtazione di 23 punti, di uno scooterista recidivo per guida di mezzi senza assicurazione.

Il primo episodio risale a venerdì scorso, quando in via Panciatichi gli agenti hanno fermato un’auto con targa francese con 4 persone a bordo, stranieri ma non francesi. Il conducente alla richiesta della patente ha dichiarato di averla persa in Francia, mostrando una denuncia di smarrimento di un documento del suo Paese.

La denuncia, che risaliva a diversi mesi prima, non riportava nessun dato della patente e il conducente non aveva fatto niente per richiedere un duplicato o un permesso provvisorio. Gli agenti hanno quindi effettuato un controllo incrociato con il data base Eucaris, da cui è emerso che non c’era nessuna patente a nome del conducente. Da ulteriori accertamenti è risultato che l’uomo in passato era già stato multato per guida senza patente.

Ma i guai per il conducente non sono finiti: gli agenti si sono resi conto che il bollino che attesta l’avvenuta revisione statale era contraffatto. Quindi per l’uomo sono scattate la multa per guida senza patente (5.100 euro) e la denuncia per falso materiale con sequestro della carta di circolazione, sequestro poi convalidato. L’auto è stata sottoposta a fermo amministrativo, perché di fatto priva di carta di circolazione, oltre che per la guida senza patente.

L’altro episodio è arrivato al suo epilogo sabato con il maxi taglio di punti e il ritiro della patente a uno scooterista recidivo per guida di mezzi non assicurati. Si sono infatti concluse le indagini relative a un 50enne fiorentino che, fermato alla guida di uno scooter senza copertura assicurativa, si era dato alla fuga facendo perdere le tracce in viale Lavagnini. Gli agenti grazie al numero di targa sono risaliti al proprietario, che è stato riconosciuto come conducente.

Dai controlli è emerso che l’uomo era un recidivo della guida senza assicurazione: negli ultimi 4 anni gli erano stati sequestrati altrettanti scooter senza copertura assicurativa. E uno è stato trovato parcheggiato proprio sotto la sua abitazione, nonostante dovesse essere custodito in un’area privata e che risultasse già trasferito nella disponibilità del demanio, perché non era stata pagata la sanzione per la mancanza di copertura assicurativa. Il mezzo è stato quindi sequestrato e messo a disposizione del demanio. Poi dopo qualche giorno gli agenti hanno rintracciato il 50enne al quale, per le violazioni commesse (sanzioni per complessive 1.500 euro), tra cui quella di non essersi fermato all’alt fuggendo, è stata ritirata la patente di guida, da cui sono stati decurtati 23 punti. Il documento sarà inviato in prefettura per la decisione del periodo di sospensione.

x