« Torna indietro

Inaugurazione del murale di Assange a Scampia: ci sarà anche la moglie

Pubblicato il 9 Novembre, 2023

Grande attesa domani a Scampia per l’inaugurazione del murale che raffigura Julian Assange realizzato dalla street artist napoletana Trisha Palma. L’appuntamento è alle 12:30 in via Ghisleri 140, fuori la Piramide.

Tra i partecipanti ci sarà anche Stella Moris, moglie di Julian Assange, avvocato e difensore dei diritti umani, e il presidente dell’ottava Municipalità Nicola Nardella.

L’iniziativa del Coordinamento Periferie Unite

L’iniziativa è stata promossa dal Coordinamento Periferie Unite per celebrare la delibera comunale che ha concesso la cittadinanza onoraria al fondatore di Wikileaks lo scorso 28 ottobre.

Assange ha fondato Wikileaks nel 2006 insieme ad altri attivisti e giornalisti per pubblicare file sensibili relativi a pratiche e attitudini poco etiche di governi, politici, banche e multinazionali. Attualmente è detenuto in Inghilterra dopo la pubblicazione di documenti riservati degli USA sulle guerre in Iraq e Afghanistan.

Da allora Assange è diventato il simbolo della libertà di stampa e della libertà in generale. Giuseppe Mancini, vice presidente del Coordinamento Periferie Unite, ha così commentato l’iniziativa: “La liberta di Assange è la libertà di tutti noi.

È impensabile pensare di essere liberi se nella nostra società abbiamo dietro le sbarre di una cella 3 metri per 2 un giornalista come Julian Assange, solo perché ha denunciato dei crimini di guerra e dei crimini contro l’umanità. Il murale di Assange proposto da noi del Coordinamento Periferie Unite va a sostegno della libertà di pensiero e di parola e di tutte le libertà cui un uomo può e deve disporre”.

L’appuntamento è dunque domani alle 12:30 in via Arcangelo Ghisleri 140 (ingresso mercatino La Piramide) a Scampia.

About Post Author

Skip to content