« Torna indietro

Incendio allo stabilimento Eni di Livorno

Pubblicato il 30 Novembre, 2021

“Abbiamo appreso del violento incendio che si è sviluppato nel primo pomeriggio allo stabilimento Eni di Livorno. Fortunatamente sembra che la situazione sia sotto controllo e che non ci siano feriti. Sul versante dell’inquinamento ambientale, attendiamo l’esito delle verifiche di Arpat.


Il grave episodio, per il quale le autorità sono già al lavoro per far luce sulla dinamica dell’incendio, riporta al centro del dibattito politico il futuro dell’impianto situato in località Stagno. Infatti, tra un anno Eni smetterà di produrre carburanti nello stabilimento.


Il Consiglio regionale, su impulso di Fratelli d’Italia, e i Consigli comunali di Livorno e Collesalvetti hanno votato documenti, su impulso di Fratelli d’Italia, affinché venisse aperto un tavolo istituzionale tra Eni, Comune, Regione, rappresentanti sindacali e Governo per decidere il futuro dell’impianto e al fine di garantire i livelli occupazionali odierni. Ad oggi ci risulta che il tavolo non sia stato costituito e che Eni non abbia un vero piano industriale che delinei il futuro dello stabilimento livornese. Quando partirà il progetto di riconversione dell’impianto?” lo dichiarano Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, il vicecapogruppo Vittorio Fantozzi, i consiglieri regionali FdI Diego Petrucci ed Alessandro Capecchi, assieme al capogruppo FdI nel Consiglio comunale livornese Andrea Romiti.

Skip to content