« Torna indietro

Incendio su traghetto di linea tra Brindisi e Grecia, 288 persone a bordo

Pubblicato il 18 Febbraio, 2022

A bordo di una nave di linea italiana che viaggiava tra la Grecia e l’Italia è scoppiato un incendio: non sono state segnalate vittime, ma, secondo la polizia portuale greca, “il capitano della Euroferry Olympia ha chiesto ai passeggeri di lasciare la nave”. A bordo dell’imbarcazione, partita dal porto greco di Igoumenitsa e diretta a Brindisi, c’erano 237 passeggeri e 51 membri dell’equipaggio. L’incidente è avvenuto al largo della costa settentrionale dell’isola greca di Corfù, tra Grecia e Albania: sul posto le autorità greche hanno inviato tre motovedette e tre rimorchiatori. Ignote, per ora, le cause dell’incendio. L’incendio si è verificato a circa 9 miglia dalla costa, in piena area Sar (ricerca e soccorso) greca: le fiamme, a quanto pare, sono partite da una delle stive della nave, che trasportava prevalentemente Tir e i loro autisti. L’equipaggio ha inizialmente tentato di spegnere l’incendio con le dotazioni di bordo ma, vista l’impossibilità di riuscirci, il comandante ha dato ordine di abbandonare la nave: le 288 persone a bordo sono state tutte messe in salvo con le scialuppe di salvataggio e quindi raccolte dai mezzi di soccorso greci e italiani.

INCENDIO A BORDO DEL TRAGHETTO: CLICCA QUI PER LE IMMAGINI

L’intervento della guardia di finanza Sul posto è intervenuta, oltre alle motovedette della guardia costiera greca, anche una unità della guardia di finanza italiana, la Monte Sperone, che ha accolto a bordo 242 delle 288 persone che erano sulla “Euroferry Olympia”. In una nota, il Gruppo Grimaldi fa sapere che non risultano sversamenti di combustibile a mare, né sembrerebbe compromessa la stabilità della nave.

Mattarella si complimenta con i soccorritori Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha chiamato questa mattina il comandante generale della guardia di finanza, Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Zafarana, per fargli i complimenti per il salvataggio dei passeggeri della nave “Euroferry Olimpia”, operato questa notte dalla motovedetta Monte Sperone, chiedendogli di esprimere l’apprezzamento e la riconoscenza all’equipaggio della motovedetta. (FONTE)

x