« Torna indietro

Non ce l’ha fatta Chiara, la studentessa investita in via Epitaffio a Latina

Pubblicato il 23 Aprile, 2022

L’epilogo che tutti hanno sperato di evitare, purtroppo è arrivato. Chiara, la studentessa di Norma investita lungo via Epitaffio, non ce l’ha fatta. Il terribile scontro che le è costato la vita è avvenuto mercoledì mattina all’altezza dell’incrocio con strada Piscinara Sinistra, tra Latina Scalo ed il centro di Latina.
L’annuncio, sul proprio profilo social, da parte del sindaco del comune di Norma che ha anche annunciato che: “Firmerò l’ordinanza per l’istituzione del lutto cittadino per il giorno del funerale, invito i concittadini, le organizzazioni sociali e produttive, le associazioni ad esprimere la loro partecipazione al lutto evitando attività rumorose in segno di raccoglimento e rispetto”.
Era una studentessa Chiara, 30 anni, residente a Norma, e frequentava corsi di formazione presso un’agenzia che si trova propria in quella zona. Quella mattina, intorno alle 9, è stata centrata in pieno da un suv Maserati mentre attraversava via Epitaffio dopo essere scesa dal bus.
L’urto e la conseguente caduta rovinosa sull’asfalto hanno causato lesioni molto gravi. In seguito ai soccorsi prestati dal 118 era stata trasportata all’ospedale Goretti ma le sue condizioni erano subito parse disperate. Sottoposta a vari interventi chirurgici per provare a salvarla, il suo cuore, alla fine, non ha retto, ed è morta.
Ancora in corso, da parte della polizia stradale, le indagini per accertare le responsabilità, se ci sono, dell’investitore, che a questo punto rischia una condanna per omicidio stradale.