« Torna indietro

Incontro tra la Costa degli Etruschi e la Maremma Toscana Area Nord

Le due Comunità Europee dello Sport “Costa degli Etruschi 2022” e“Maremma Toscana Area Nord 2023”si sono incontrate a Follonica per confrontarsi sulla possibilità di sviluppare alcuni progetti di collaborazione   che possano mettere a sistema le eccellenze delle singole zone e individuare strategie che consentano attività comuni per la promozione omogenea del turismo sportivo del territorio e di progetti legati allo sport, inteso come “salute & benessere”.

L’opportunità si è venuta a concretizzare quando ACES Italia, tramite il suo Presidente Vincenzo Lupattelli, ha espresso la volontà di dare nuova linfa al protocollo di intesa firmato nel 2019 con la Regione Toscana e il Comune di Piombino (che è stato promotore dell’accordo, fin dal gennaio 2018).

All’ incontro, risultato molto propositivo, hanno partecipato Alessandro Ricciuti (Assessore al Turismo Comune di Follonica – Capofila dell’Ambito Turistico Maremma Toscana Area Nord), Cristiano Pullini (Assessore al Turismo del Comune di Castagneto Carducci – Capofila dell’Ambito Turistico Costa degli Etruschi) e Stefano Ridi (Amministratore di Promo&Media Srls e coordinatore dei percorsi di candidatura a Comunità Europea dello Sport, per entrambi gli Ambiti). 

“La prima riunione tra il nostro Ambito e la Costa degli Etruschi – ha evidenziato Alessandro Ricciuti – oltre a rappresentare un’evoluzione ideale nel percorso di candidatura, in continuità con le azioni che si sviluppano nelle rispettive zone di competenza, risulta essere anche un primo momento di riflessione per definire insieme politiche di territori contigui e omogenei, soprattutto per quanto riguarda il balneare.

Se infatti la candidatura, per quanto riguarda l’Ambito Turistico Maremma Toscana-Area Nord, ha rappresentato un grande momento di condivisione e coesione delle iniziative tra gli otto Comuni appartenenti al distretto, il percorso che ne consegue non può che ricalcare le buone opere già condotte dall’Ambito che ci ha immediatamente preceduti, a partire dallo sviluppo di politiche e iniziative culturali ed educative con l’Università di Pisa relativamente ai sani stili di vita.

Ma non solo, essendo alla vigilia della partenza del Piano Operativo per il 2022, la collaborazione tra i due Ambiti potrà procedere con la messa a terra delle prime iniziative progettuali di sviluppo turistico omogeneo, dalle quali i territori non potranno che trarne beneficio.”

Un concetto che è stato ribadito anche da Cristiano Pullini “Questo incontro, conseguente al riconoscimento dell’ambito Maremma Toscana Area Nord come Comunità Europea dello Sport 2023, è stata l’occasione per condividere il percorso già intrapreso dall’Ambito Turistico Costa degli Etruschi per la candidatura 2022, dando continuità a un progetto che prevede il coinvolgimento di partner importanti come il CONI, il Comitato Paralimpico, l’Università di Pisa e l’ANCI Toscana. 

Il tema dello sport come fonte di benessere, legato allo sviluppo turistico è un’esigenza che, infatti, accomuna i nostri territori che vedono in questo settore un’importante occasione per il benessere dei propri concittadini e la destagionalizzazione dell’offerta turistica. Questo non può che essere un primo passo verso una sempre maggiore collaborazione tra questi due territori confinanti, che condividono una forte specializzazione nel settore balneare ed una comune volontà di rafforzarsi anche su mercati per noi meno maturi, che crescendo rapidamente, diventano sempre più importanti”. 

L’incontro si è concluso con l’intervento, in video conferenza, di Vincenzo Lupattelli (Presidente ACES Italia). “Sono stato particolarmente contento di partecipare all’incontro, organizzato da Stefano Ridi, tra le due Comunità Europee dello Sport “Costa degli Etruschi 2022” e “Maremma Toscana Area Nord 2023”. Il nostro obiettivo è, infatti, che le Comunità collaborino tra loro per sviluppare progetti che siano in sintonia con i valori che contraddistinguono il riconoscimento acquisito.

Per questo motivo, percependo questa “voglia di fare”, abbiamo espresso il nostro desiderio di rafforzare la sinergia con la Regione Toscana, per mettere in pratica le azioni che abbiamo siglato nel Protocollo d’Intesa in tema di sport e benessere, valutando, tra l’altro, che negli ultimi tre anni, più di venti Municipi della Toscana hanno ottenuto il titolo di European City/Town/Community of Sport”.

x