« Torna indietro

Jesolo diventata set cinematografico

La città, in accordo con l’amministrazione comunale, è stata scelta come location per alcune scene del film “Le mie ragazze di carta” del regista Luca Lucini. Le riprese sono state effettuate nei giorni scorsi e hanno coinvolto la suggestiva zona a ridosso della Pineta

29.11.2021 – Nei giorni Jesolo ha ospitato la troupe e il cast del film “Le mie ragazze di carta” del regista Luca Lucini. Le riprese della pellicola, una produzione RAI Cinema, Pepito Produzioni, 302 Original Content e con il sostegno della Fondazione Veneto Film Commission, si svolgeranno tra Treviso e Roma ma nei primi giorni hanno riguardato anche il territorio jesolano. In particolare, in accordo con l’amministrazione comunale, si sono concentrate nel tratto di via Correr che lambisce la Pineta, con il suo ambiente naturale unico e suggestivo.

Il film “Le mie ragazze di carta” nasce sulla base della sceneggiatura scritta dallo stesso Lucini con Mauro Spinelli, Marta e Ilaria Storti, e già vincitrice del Premio Solinas – Leo Benvenuti per la commedia. L’opera racconta la vita della famiglia Bottacin, alla fine degli anni Settanta, e in particolare due momenti cruciali per i tre giovani ragazzi che ne fanno parte: il passaggio dalla pubertà all’adolescenza e quello dal mondo della campagna alla città.

Del cast fanno parte Maya Sansa, Andrea Pennacchi, Alvise Marascalchi, Cristiano Caccamo, Christian Mancin, Marta Guerrini, Alessandro Bressanello, con Giuseppe Zeno, e vede anche la partecipazione di Neri Marcorè.

Jesolo è immersa in un ambiente splendido di cui fanno parte la spiaggia e il mare, ma anche la Pienta e il resto dell’entroterra fino alla Laguna – dichiara il sindaco della Città di Jesolo, Valerio Zoggia -. Non è la prima volta che parte del nostro territorio viene scelto come set cinematografico, e questo ci deve inorgoglire ma anche far riflettere sulle diverse occasioni e possibilità che possiamo cogliere per stimolare l’arrivo di quei turisti, e sono sempre di più, che vogliono vivere Jesolo a 360 gradi”.

x