« Torna indietro

Tifosa del Bari mostra il lato B allo stadio, ora rischia grosso

Pubblicato il 5 Ottobre, 2022

In breve tempo è diventata virale sul web e le sue gesta hanno fatto subito discutere. Ha mostrato il lato B allo stadio e si è fatta fotografare, poi ha dichiarato di farlo perché si sente libera e di non essersi pentita, ma ora rischia grosso. Non solo scontri e violenza negli stadi italiani, quindi, ma anche un po’ di colore che comunque ha fatto e fa ancora discutere. Sembrano esserci intanto guai in arrivo per Coyote Cutee, la tifosa del Bari che, durante la gara di Serie B tra la squadra di casa biancorossa ed il Brescia di sabato pomeriggio scorso, si è presentata in perizoma allo stadio San Nicola. Gli scatti del suo lato B allo stadio sono diventati virali sui social network, ma sono finiti anche sul tavolo della Questura di Bari.

Lato B allo stadio, cosa rischia la 21enne tifosa del Bari

Ed è proprio la Questura barese che, sulla vicenda della ragazza che ha mostrato il suo lato B allo stadio San Nicola, sta indagando sulla giovane che potrebbe essere denunciata per atti osceni in luogo pubblico e atti contrari alla pubblica decenza. Il rischio per la Cutee è che, se il suo gesto sarà accertato come infrazione da un tribunale, ci potrebbe essere una sanzione amministrativa che ammonterebbe a diverse migliaia di euro. La ragazza nei giorni scorsi, intanto, ha rilasciato alcune dichiarazioni e ha spiegato il motivo del suo gesto: “Da donna mi sento libera di mostrare il mio corpo come e quando voglio, non mi sento di sminuire nessuno nel farlo, è una mia scelta consapevole di donna”. La ragazza, Coyote Cutee, modella 21enne, sta per laurearsi in Comunicazione digitale all’Università di Urbino ed è abbonata in Curva Nord allo stadio San Nicola. Da qualche mese è anche molto conosciuta sul web a causa di un profilo aperto su OnlyFans, dove, come dichiarato da lei stessa, arriva a guadagnare anche 4-5mila euro al mese.

Skip to content