« Torna indietro

Liber Paradisus: il programma della seconda edizione

Liber Paradisus: il programma della seconda edizione della nuova stagione di concerti all’Arci San Lazzaro.

Liber Paradisus: il programma della seconda edizione della nuova stagione di concerti all’Arci San Lazzaro.

Sarà Pierpaolo Capovilla, il 29 Ottobre, ad aprire la nuova stagione di concerti all’Arci San Lazzaro per la seconda edizione di Liber Paradisus: 10 appuntamenti nei quali i generi, gli stili e i linguaggi musicali si avvicinano e parlano tra loro. 

L’idea, spiegano gli organizzatori, è che “i generi dovrebbero liberarsi dagli schemi e dai modi. La musica è “liberata” dal genio e dal talento umano per mostrarsi e trasformarsi in emozione: non v’è una regola.”

Ed è così che, sotto la direzione artistica di Marco Coppi e la direzione organizzativa di Franco FanizziLiber Paradisus fa il suo ritorno all’Arci San Lazzaro dopo una prima, sfortunata edizione interrotta bruscamente dall’emergenza pandemica. E lo fa con la collaborazione e il contributo artistico delle rassegne Paradiso Jazz, Porretta Prog e Reno Folk Festival

Tutti i concerti si svolgeranno nella Sala Paradiso del Circolo Arci San Lazzaro (via Bellaria, 7 – San Lazzaro di Savena). Dalle 19.30, prima dell’inizio dei concerti, sarà possibile prenotarsi per un’ottima cena a base di piatti tipici della gastronomia locale. Inizio concerti: ore 21. Ingresso agli eventi tra i 10 e i 20 euro con Tessera Arci + Green Pass. 

Si comincia il 29 ottobre 2021, con la poesia, trasgressione e intelligenza di Pierpaolo Capovilla, un’artista che, dopo la grande esperienza del Teatro degli Orrori, presenta uno spettacolo solista di reading in compagnia di un grande musicista polistrumentista. Serata da ascoltare a tutto tondo, una voce che colpisce l’animo e la coscienza e che lascia il segno.

Martedì 9 novembre 2021 sarà invece la volta di Francesco Baccini, cantautore della scuola genovese, tra i più eclettici del panorama musicale italiano e capace di sentirsi a suo agio nel Rock, nella Musica Leggera e nello Swing. Al pianoforte delizierà il pubblico del San Lazzaro facendo ascoltare tutti i suoi successi e le sue nuove composizioni.

Il 12 novembre 2021, sul palco della Sala Paradiso, arriverà un’artista che non ha bisogno di presentazioni. Stiamo parlando, infatti, di Bobby Solo, una delle voci e degli interpreti che hanno portato in Italia la cultura della musica americana fondendo gospel, blues, rock and roll e country d’autore. 

Primo appuntamento targato Paradiso Jazz con il concerto di lunedì 15 novembre, quando il batterista statunitense Peter Eskine presenterà il suo trio composto da altri due grandi maestri del jazz contemporaneo: Alan Pasqua al pianoforte e Derek Oles al pianoforte. 

Venerdì 19 novembre 2021 si cambia totalmente genere con la band demenziale bolognese Gem Boy, una formazione che da tanti anni fa divertire il pubblico con le parodie dei cartoni animati e con la riscrittura dei testi delle canzoni famose. 

Ancora una sterzata nei generi e nei gusti con l’appuntamento curato dal Reno Folk Festival. Sabato 27 novembre 2021, per Liber Paradisus, arrivano gli Zigo, quintetto proveniente dal belgio e che basa le proprie atmosfere sulla ricerca di un ponte tra la musica da ballo e la world-funk-fusion. Quasi tutte le composizioni, come l’idea di creare il gruppo, sono di Pablo Golder. Il suo stile italiano è perfettamente in sintonia con il jazzante e caldo sassofono di Ambroos de Schepper e il funky elettrico della chitarra di Florian de Schepper. Alla parte ritmica ci sono invece Sam Van Ingeighem al basso e Wout Van Liedekerke alle percussioni. 

Martedì 30 novembre 2021 sul palco della Sala Paradiso arriveranno invece i Le Train Blue. Lo spirito generale del mondo musicale della formazione è quello del progressive, dove rock, jazz, classica, etno e contemporaneità si intrecciano in un unico flusso sonoro. A comporre la formazione ci sono Marco Coppi (flauto), Gianni Landroni (chitarra), Tiziano Barbieri (contrabbasso) e Roberto “Red” Rossi (batteria e percussioni). 

Venerdì 3 dicembre 2021 si resta nelle atmosfere prog con uno dei nomi più rinomati del genere. Saranno ospiti di Liber Paradisus, infatti, Le Orme, band che ha fatto la storia del rock progressive italiano, apprezzatissima anche all’estero e capace di reinventarsi e cambiare pelle nel corso di una produzione artistica che parte dagli anni ’60 e arriva fino ai giorni nostri. 

Il 7 dicembre 2021 torneranno a Bologna i Mariposa, una delle band più originali, allergica ad ogni tipo di catalogazione, del panorama musicale italiano, per presentare il radiodramma dal vivo “Liscio Gelli”, scritto e performato con Francesco Locane. Ospiti eccezionali della serata saranno Federico Poggipollini e Musica per Bambini. Il concerto è prodotto nell’ambito di SUNER, progetto di Arci Emilia-Romagna per la circuitazione delle produzioni dal vivo all’interno della rete di club Arci della regione. 

A chiudere in bellezza la rassegna Liber Pradisus ci penseranno, invece i Three Generations Area attesi a San Lazzaro il 10 dicembre 2021. Un progetto che nasce nel 2016 dall’incontro tra il batterista e percussionista Christian “Chicco” Capiozzo e il pianista polistrumentista Leo Caligiuri. Collaborando in diverse situazioni decidono di formare un trio completato dal maestro Ares Tavolazzi, anche lui ex Area, al contrabbasso e al basso elettrico. Alla formazione si aggiungono poi i musicisti Flavio Boltro (tromba) e Stefano Di Battista.

Per info e prenotazioni:

T 0516279931 (orario ufficio)

On-line su www.salapardiso.it

x