« Torna indietro

Bambina

Dal giallo all’orrore: fermata la madre della bambina di 4 anni caduta dal balcone

Pubblicato il 2 Maggio, 2022

L’accusa è terribile. Di quelle che proprio non riesci ad associare a un genitore, a una madre, alla persona che più di tutte dovrebbe fare di tutto per proteggere la propria creatura. Eppure, quel che si era sospettato, temuto, adesso è ufficiale.

Tentato omicidio. Con questa accusa è stata sottoposta a fermo la madre 40enne di origine indiana che avrebbe gettato la figlia di 4 anni dalla finestra del terzo piano della casa in cui viveva a Macerata.

La donna è piantonata al reparto di Psichiatria dell’ospedale di Macerata.

Secondo gli inquirenti, avrebbe agito per il timore immaginario e infondato che il padre della bimba portasse la piccola in India con lui.

LE CONDIZIONI DELLA PICCOLA

La piccina è sveglia e cosciente, non intubata ma in analgosedazione.

I medici del reparto, guidato dal primario Alessandro Simonini, sono “relativamente ottimisti” ma ancora è presto per esprimersi riguardo all’evoluzione delle condizioni della bimba e la prognosi resta per ora “riservata”.

Tra le varie lesioni per “politrauma da precipitazione”, la piccola paziente, fanno sapere gli Ospedali Riuniti di Ancona, ne ha subito una “vertebrale ma senza interessamento mielico”.

Un quadro clinico articolato, con contusioni polmonari bilaterali, pneumotorace, alcune fratture e ferite al collo, nel quale la prognosi resta per ora “riservata” e per il quale non si può parlare ancora di fuori pericolo, anche se i medici fanno trapelare un “relativo ottimismo”. 

I FATTI

Una bambina di quattro anni è caduta dal terzo piano di un palazzo in via Dante Alighieri a Macerata. Le circostanze dell’incidente non erano chiare.

Perché la madre è stata ritrovata in casa con ferite ai polsi. Entrambe sono state trasportate all’ospedale regionale di Torrette ad Ancona in prognosi riservata.

Sul caso si è messa a indagare subito la Squadra Mobile di Macerata, diretta dal commissario Matteo Luconi, in coordinamento con la pm Stefania Ciccioli.

Padre e madre della bambina sono di origini indiane.

La bambina è caduta da un’altezza di una decina di metri.

La Mobile ha compiuto un lungo sopralluogo nell’abitazione e rilievi in collaborazione con la Polizia Scientifica (in particolare sulla finestra e sul balcone attiguo della casa) per accertare se la caduta fosse stata accidentale o provocata. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco.

Adesso, per la polizia non vi è più alcun dubbio, quindi: la caduta della piccola è stata provocata dalla madre, che ha gettato dal balcone sua figlia.