« Torna indietro

Maerne-Martellago, “Le Signore del Giallo” ecco la proposta di quattro autrici

Pubblicato il 18 Ottobre, 2022

Una rassegna totalmente al femminile, con autrici molto note ai lettori appassionati del genere giallo, noir e thriller, che porteranno a Martellago storie diverse che sapranno sollecitare l’interesse di un pubblico vario

18.10.2022 – Giallo, thriller, noir: saranno questi i colori dell’autunno quest’anno nelle biblioteche di Martellago e Spinea, che hanno ideato due rassegne dedicate al genere molto amato dai lettori, una proponendo autrici, l’altra autori. Una sorta di “Donne vs. Uomini”, in una sfida virtuosa, a colpi di parole, delitti e investigatori, fil rouge ideale a legare i due Comuni vicini del Miranese, che nel weekend terranno incollati i lettori il venerdì e il sabato. Si intitola “Le Signore del Giallo” la proposta di quattro autrici, che partirà a Martellago sabato 22 ottobre alle 20.30, mentre a Spinea “Venezia in giallo” vedrà il via venerdì 11 novembre. Ad organizzare la proposta la Biblioteca e il Comune di Martellago, con la direzione artistica della giornalista e bookblogger Sara Zanferrari e media partner il famoso sito e blog nazionale ThrillerNord.

Una rassegna totalmente al femminile, con autrici molto note ai lettori appassionati del genere giallo, noir e thriller, che porteranno a Martellago storie diverse che sapranno sollecitare l’interesse di un pubblico vario.

Apre la rassegna Barbara Aversa, giovane autrice romana, insegnante e bookblogger, uno dei volti più celebri della cultura letteraria sui social network in Italia conosciuta come missparklingbooks. Ha pubblicato diversi racconti per riviste thriller e non, e ha vinto il premio Subway letteratura e ci parlerà de “La figlia della lupa”, il suo primo romanzo, un thriller delicato e potente, in cui sono le donne e la loro femminilità a essere le protagoniste. Donne forti, donne dolci, aggraziate, avide, generose, madri, figlie sorelle e amiche: La figlia della lupa è un intreccio di storie di donne e nell’intreccio con altre vite ritroveranno sé stesse e la propria strada.

Seguirà sabato 5 novembre alle 18 la veneziana Anna Vera Sullam con “L’ultimo inganno”, giallo storico ambientato a Venezia nel 1943 fra ebrei, leggi razziali e un delitto per il quale trovare il colpevole senza accontentarsi di facili soluzioni.

Sabato 19 novembre sempre alle 18 da Napoli arriverà Letizia Vicidomini, speaker radiofonica e attrice, che ha ottenuto numerosi riconoscimenti ed è stata più volte segnalata nei principali concorsi letterari di genere, fra cui Giallo Garda e Garfagnana in Giallo. A Martellago porterà il suo ultimo romanzo “La ragazzina ragno”, appena andato in ristampa, giallo con punte di thriller ambientato nella capitale partenopea, che vede protagonisti l’assassinio di una ragazzina e una donna che cercherà di fare luce sul colpevole.

Chiude la rassegna sabato 3 dicembre alle 18 Chicca Maralfa che da Bari porta alla ribalta nel suo “Lo strano delitto delle sorelle Bedin” il nostro Altopiano di Asiago, la Grande Guerra, un luogotenente dei carabinieri barese che in Veneto sembra trovarsi a suo agio e sarà determinato nello scovare gli autori di delitti nuovi e vecchi, mentre sullo sfondo si staglia la memoria dei soldati morti un secolo fa i cui corpi la montagna continua a restituire.

La consigliera delegata alla Biblioteca Monica Cornello commenta la rassegna: “Con immenso piacere presento questo nuovo progetto tutto al femminile, una raffinata selezione di autrici di giallo e thriller. È la prima rassegna a tema presentata nella nostra biblioteca, un’ottima opportunità per gli amanti del genere ma anche per chi vuole avvicinarsi a delle scrittrici premiate e conosciute a livello nazionale. Ringrazio l’amministrazione e la biblioteca per aver permesso la realizzazione di questo ambizioso progetto, che speriamo riscuota interesse tra i lettori non solo di Martellago ma anche dei territori vicini”.

Gli eventi, a ingresso libero, si svolgeranno nella Biblioteca civica “G. Tronchin” in Piazza IV Novembre, 48 a Maerne.

Skip to content