« Torna indietro

mamma

Mamma con doppio utero partorisce due gemelle in giorni diversi: “I nostri bambini miracolosi sono nati”

Pubblicato il 23 Dicembre, 2023

Sono nate le gemelline dei record, partorite in due giorni diversi da due uteri diversi ma dalla stessa mamma, che era rimasta incinta contemporaneamente in entrambi i suoi due uteri, una possibilità su 1 milione.

Ha annunciato il lieto evento la stessa donna, una 32enne dell’Alabama, Kelsey Hatcher, già madre di tre bambini, che ha documentato la sua eccezionale gravidanza su Instagram.

mamma

“I nostri bambini miracolosi sono nati”, ha scritto: la prima piccola, chiamata Roxi Layla, è nata martedì, mentre la sorellina Rebel Laken è venuta alla luce mercoledì. La madre e le figlie sono già state dimesse dall’ospedale.

La donna ha saputo di avere un utero doppio all’età di 17 anni. 

L’utero doppio è un’anomalia che riguarda circa una donna ogni 2.000-3.000. Nonostante la presenza di due corpi uterini, le tube di Falloppio sono comunque due. L’utero doppio, o didelfo, è una caratteristica presente fin dalla nascita e, se non dà disturbi, non necessita di interventi.

Diverso il discorso di un parto doppio come quello che si prospettava alla 32enne americana. Le gravidanze in entrambi gli uteri sono estremamente rare. L’ultimo caso noto si era verificato in Bangladesh nel 2019, quando Arifa Sultana, allora ventenne, diede alla luce due gemelli sani a 26 giorni di distanza.

La 32enne sapeva che le gemelle avrebbero potuto nascere in momenti diversi, da minuti, a ore, addirittura giorni.

La gravidanza era considerata a basso rischio, ma il parto ad alto rischio, ma è andato tutto bene. Il travaglio della signora Hatcher è stato indotto a 39 settimane: la prima piccola è nata con parto naturale e la seconda con cesareo.

mamma

 Il professor Davis, che ha accompagnato le fasi del parto, ha detto che le neonate potrebbero essere chiamate «gemelle fraterne». Kelsey ha scritto sui social: “Il nostro team di UAB (l’Università dell’Alabama con il suo Women & Infants Center di Birmingham, ndr) è stato incredibile e non avremmo potuto vivere un’esperienza migliore! Non vedo l’ora di condividere l’intera storia della nascita con voi ragazzi!”.

About Post Author

Skip to content