« Torna indietro

Mestre, esplosione di botti in Riviera XX Settembre, individuato uno dei presunti responsabili

Pubblicato il 28 Gennaio, 2022

28.1.2022 – La Polizia locale ha individuato il presunto autore del lancio di un petardo avvenuto nel tardo pomeriggio di mercoledì 26 gennaio nella zona della Riviera XX Settembre, a Mestre. Al giovane, un ventitreenne, viene contestata la violazione dell’articolo 674 del Codice Penale, che punisce il “getto pericoloso di cose”.

Gli agenti erano intervenuti sul posto, con tre radiomobili, a seguito di diverse segnalazioni ricevute dai residenti della zona, allarmati dopo aver udito numerose esplosioni di petardi o altri artifici simili. Dapprima hanno identificato un gruppo di circa quindici ragazzi, che stazionava davanti ad un bar della zona dove erano avvenute le esplosioni, e poi individuato, grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, il ventitreenne mentre faceva esplodere un potente petardo vicino a due persone, che si sarebbero allontanate di corsa.

Il sospettato è quindi salito su un’autovettura posteggiata in zona, insieme ad altri tre ragazzi, allontanandosi verso Piazza XXVII Ottobre, ma il conducente dell’auto ha perso il controllo del veicolo, che è finito contro un cordolo dell’isola di traffico per poi ribaltarsi.

Raggiunti dalle pattuglie della Polizia locale, i giovani sono stati identificati, mentre uno di loro si dava alla fuga. Il conducente dell’auto, un venticinquenne, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, mentre nei confronti degli altri tre passeggeri del mezzo, tra cui anche il presunto autore del lancio del petardo, trovati in condizioni di manifesta ubriachezza, è scattata una sanzione amministrativa.

Ulteriori accertamenti di natura amministrativa sono in corso tra Polizia locale e Questura di Venezia nei confronti della conduzione del pubblico esercizio.