« Torna indietro

MESTRE, SEQUESTRATI OLTRE 100 CHILI DI CARNE E 3000 PRODOTTI ALIMENTARI PRIVI DI ETICHETTATURA

Pubblicato il 6 Novembre, 2020

Oltre 100 chilogrammi di carne e circa 3.000 articoli alimentari di vario genere privi di etichettatura di tracciabilità sono stati sequestrati dai finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano della Guardia di Finanza di Mestre, nell’ambito dell’intensificazione dell’attività di controllo economico del territorio nella zona di Mestre.

Nel corso di un controllo ad un esercizio commerciale gestito da un soggetto di origine straniera, eseguito congiuntamente a personale del Dipartimento di Prevenzione della Ulss 3 Serenissima, sono stati rinvenuti prodotti, quali snack, patatine, meduse in salamoia, salami e prodotti tipici della cucina cinese, carne fresca, carni bovine, suine e avicole esposti ai fini della vendita senza la documentazione di origine comprovante la loro rintracciabilità e senza l’esposizione dei prezzi di vendita degli stessi.

L’operazione di servizio ha altresì consentito di sottoporre a sequestro amministrativo circa 7.500 tra cartine e filtri per sigarette posti in vendita senza la prescritta autorizzazione rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Per le suddette violazioni, sono state quindi contestate al titolare della ditta individuale sanzioni amministrative complessivamente superiori a 5.000 euro.

Non rispettando la normativa di settore, i comportamenti illeciti accertati dai militari costituiscono un pericolo per la salute dei consumatori finali, in termini di qualità dei prodotti alimentari acquistati.

Skip to content