« Torna indietro

Milan: Pioli, ‘Dobbiamo disputare un girone di ritorno a forte velocità’

Pubblicato il 5 Gennaio, 2022

Sulla Roma, primo avversario del 2022: ‘Troveremo una squadra diversa, Mou ha fatto un ottimo lavoro’

Un doppio nuovo inizio: Milan-Roma non è soltanto la prima partita del 2022 per i rossoneri, ma anche il primo appuntamento del girone di ritorno. Un appuntamento impegnativo contro un’avversaria di valore, guidata da un rivale di lungo corso come José Mourinho. Una partita che Mister Stefano Pioli ha presentato oggi in conferenza stampa alle 13.45. 

IL RITORNO DEGLI INFORTUNATI “Voglio avere tutti i giocatori a disposizione, la sosta ci ha aiutato. Avevamo bisogno prima di riposare e poi di lavorare bene, abbiamo fatto entrambe le cose. Abbiamo recuperato tanti giocatori che ora non possono essere al 100%, ma che presto lo saranno. Nessuno di quelli che rientrano domani ha i 90 minuti nelle gambe, stanno lavorando con noi da qualche giorno e stanno recuperando il ritmo, avranno bisogno di giocare più minuti per recuperare la condizione”. 

LA SITUAZIONE COVID “Non è una fase normale per nessuno in questo momento, per le società ma per tutti i cittadini. Il primo obiettivo è preservare la salute di tutti, siamo molto attenti ai protocolli. Dobbiamo alzare tutti l’attenzione nel lavoro, tutti devono essere pronti e disponibili a giocare perché l’imprevisto è dietro l’angolo”. 

SECONDA PARTE DELLA STAGIONE “Dobbiamo fare un girone di ritorno a forte velocità, cercando di vincere più partite possibili e di fare più punti dell’anno scorso. Nei miei giocatori vedo grande convinzione e determinazione, vincere sarebbe un’impresa straordinaria, ma ci dobbiamo credere mantenendo il nostro equilibrio. Abbiamo voluto queste pressioni perché vogliamo essere ambiziosi. Voglio una squadra con energia, che sappia portare avanti idee e stile di gioco durante tutto l’arco della partita senza aver timore di sbagliare”.

LA CHANCE DI BAKAYOKO “L’assenza di due centrocampisti è un’occasione, da Baka mi aspetto tanto perché so che è un giocatore forte. Avrà le sue possibilità”. 

IL MERCATO DI RIPARAZIONE “Le idee sono chiare e condivise, l’infortunio di Simon ci costringe ad avere un occhio di riguardo sul reparto difensivo. E non ho fatto altre richieste perché credo che la squadra sia completa così. Cerchiamo un difensore completo, in grado di accettare anche l’1 contro 1 difensivo, con coraggio, che sappia dettare i tempi e fare le scelte giuste in possesso palla”.

LA GESTIONE DI IBRA E GIROUD “Le mie scelte dipenderanno dalla condizione di entrambi, quando è simile dipende dalle capacità tecniche e dall’adattamento alla partita stessa. Olivier era partito molto bene poi ha avuto diversi problemi, che gli hanno tolto ritmo. Sta sicuramente meglio, da lui mi aspetto molto perché è un giocatore intelligente e può fare ancora meglio di così. Abbiamo già schierato le due punte e di partita in partita valuteremo se farlo di nuovo”.

VARIABILI TATTICHE “Abbiamo un sistema imprevedibile per gli avversari perché spesso cambiamo le posizioni. La squadra dimostra sempre grande partecipazione ed è pronta per cambiare qualcosa. Nella partita di domani è anche possibile che ci sia qualche novità a livello di posizioni”.

LA CONDIZIONE DI BRAHIM “Nelle ultime partite ha sofferto un po’ perché gli mancava brillantezza, a lui la sosta ha fatto bene. L’ho visto brillante e pimpante, può tornare a essere quel giocatore determinante di inizio campionato”. 

COSA ASPETTARSI DALLA ROMA “A Roma avevamo giocato un ottimo calcio, in parità numerica eravamo stati superiori. Troveremo una Roma diversa, Mourinho ha fatto un grande lavoro sulla compattezza, sull’empatia con l’ambiente, è una squadra forte che giustamente deve ambire ai primi quattro posti. Dobbiamo essere bravi a coprire bene il campo e avere giocatori pronti ad attaccare la profondità. La partita è sicuramente importante come tutte quelle che verranno, ci sono in palio punti pesanti”.