« Torna indietro

Mimmo Lucano, il giudice: “Furbizia travestita da falsa innocenza”

Pubblicato il 18 Dicembre, 2021

Mimmo Lucano ha strumentalizzato il sistema dell’accoglienza dei migranti a beneficio della sua immagine politica. Queste le parole scritte dai Giudici nella motivazione della condanna a 13 anni dell’ex sindaco di Riace.

Dopo aver realizzato il progetto Modello Riace, elogiato da tutti Italia -si legge ancora- essendosi reso conto che gli importi dello Stato bastavano, piuttosto che restituire quanto veniva versato, Lucano aveva pensato di reinvestire il tutto in forma privata con progetti legati al territorio. Nulla importa che l’ex sindaco di Riace sia stato trovato senza un euro in tasca – come orgogliosamente egli stesso si è vantato di sostenere a più riprese – perché ove ci si fermasse a valutare questa condizione di mera apparenza, si rischierebbe di premiare la sua furbizia, travestita da falsa innocenza, ignorando pero’ l’esistenza di un quadro probatorio di elevata conducenza, che ha restituito al Collegio un’immagine ben diversa da quella che egli ha cercato di accreditare all’esterno.

Queste le parole di Fulvio Accurso, presidente del Tribunale di Locri. Lucano è stato condannato a 13 anni e 2 mesi.