« Torna indietro

Un fermo immagine tratto da un video della CNN 4 febbraio 2022. Un afroamericano è stato ucciso nel suo appartamento di Minneapolis - la stessa città di George Floyd - da due poliziotti che avevano fatto irruzione per una perquisizione in una indagine per omicidio. Lo riporta la Cnn che pubblica il video ripreso dalle body-cam. Nelle immagini si vedono gli agenti che entrano urlando "Polizia, perquisizione!" e sparano a sangue freddo ad un uomo che si trova a letto sotto le coperte e pare avere una pistola in mano, secondo la Cnn. L'afroamericano, che si chiamava Amir Locke, non era l'obiettivo della perquisizione. ANSA/CNN EDITORIAL USE ONLY NO SALES

Usa: Minneapolis, polizia spara ad afroamericano durante perquisizione in casa (VIDEO)

Pubblicato il 5 Febbraio, 2022

Un afroamericano è stato ucciso nel suo appartamento di Minneapolis – la stessa città di George Floyd – da due poliziotti che avevano fatto irruzione per una perquisizione in una indagine per omicidio.

Un afroamericano è stato ucciso nel suo appartamento di Minneapolis – la stessa città di George Floyd – da due poliziotti che avevano fatto irruzione per una perquisizione in una indagine per omicidio.

minneapolis
Un fermo immagine tratto da un video della CNN 4 febbraio 2022. Un afroamericano è stato ucciso nel suo appartamento di Minneapolis – la stessa città di George Floyd – da due poliziotti che avevano fatto irruzione per una perquisizione in una indagine per omicidio. Lo riporta la Cnn che pubblica il video ripreso dalle body-cam. Nelle immagini si vedono gli agenti che entrano urlando “Polizia, perquisizione!” e sparano a sangue freddo ad un uomo che si trova a letto sotto le coperte e pare avere una pistola in mano, secondo la Cnn. L’afroamericano, che si chiamava Amir Locke, non era l’obiettivo della perquisizione. CNN EDITORIAL USE ONLY NO SALES

Lo riporta la Cnn che pubblica il video ripreso dalle body-cam. Nelle immagini si vedono gli agenti che entrano urlando “Polizia, perquisizione!” e sparano a sangue freddo ad un uomo che si trova a letto sotto le coperte e pare avere una pistola in mano, secondo la Cnn.

L’afroamericano, che si chiamava Amir Locke, non era l’obiettivo della perquisizione. 

Skip to content