« Torna indietro

Mirano, Autori in corte: Alberto Brocca venerdì 5 novembre alle 17.30

4.11.2021 – La rassegna “Autori in corte” prosegue con Alberto Brocca che presenterà il suo libro “Terapia letale” venerdì 5 novembre alle ore 17.30 nella sala conferenze in corte Errera, in via Bastia Fuori 58 a Mirano. Sarà introdotto dalla delegata alla cultura Renata Cibin.

Un thriller a tinte forti ambientato nel nordest italiano. Testimone del massacro della guerra dei Balcani, unica sopravvissuta del suo villaggio, seviziata brutalmente dalle truppe irregolari, la giovane Anna giunge in Italia, trovando ospitalità da una coppia di mezza età, dove viene amorevolmente seguita e curata. Crescendo, inizia a provare il desiderio bruciante di vendicarsi dei suoi aguzzini, ma la gioventù e l’inesperienza non la aiutano. Le giunge in soccorso Luigi, un uomo dal passato ambiguo che ha lavorato per i servizi segreti del governo italiano. Dopo anni di durissima preparazione psicofisica, Anna è pronta per la sua vendetta, iniziando una caccia all’uomo che la porterà a ritrovare coloro che le hanno rovinato l’innocenza. La sua azione sarà dura e spietata.

Il libro è pubblicato da Piazza Editore.

Cenni sull’autore: Alberto Brocca è nato a Mirano nel 1968, attualmente vive a Mogliano Veneto. Lavora nel campo delle assicurazioni. Ha giocato per anni a rugby calcando i campi di gioco di tutta Italia. Oggi è uno stimato allenatore di rugby giovanile. Gli piace viaggiare, preferendo i luoghi isolati e lontani dalla massa, adora camminare in montagna. È appassionato ad ogni genere di romanzo, grazie all’influenza di suo padre, anch’egli sempre con un libro in mano. Terapia letale è il suo primo romanzo.

Per partecipare alla presentazione è obbligatoria la prenotazione in Biblioteca, tel. +39 041 5798490, e-mail info.biblioteca@comune.mirano.ve.it . Accesso solo con Green pass.

La rassegna “Autori in corte” è organizzata dalla Biblioteca comunale di Mirano e proseguirà per altri due venerdì: il 12 novembre autori vari con “Città consapevole. Oltre la globalizzazione”, il 19 novembre Antonio Zampini con “Dammi la mano Lucrezia”.

x