« Torna indietro

Mirano, Teatro in villa: “Bricola e Regina” con Giorgio Bertan ed Eleonora Fuser

Pubblicato il 3 Agosto, 2020

Martedì 4 agosto – ore 21.00 al parco Belvedere

Martedì 4 agosto 2020 con la commedia “Bricola e Regina” prosegue la rassegna “Mirano Estate – Teatro in Villa”, organizzata dal Comune di Mirano e l’associazione culturale “Il Portico – Teatro Club”.

Appuntamento alle ore 21.00 nel parco di Villa Belvedere, in via Belvedere n. 6 a Mirano.

In caso di cattivo tempo lo spettacolo verrà riproposto mercoledì 5 agosto.

La Compagnia Bel Teatro con Giorgio Bertan ed Eleonora Fuser porta in scena due maschere veneziane in uno spettacolo esilarante con momenti di intimità comico-grottesca in un linguaggio popolare ormai quasi estinto.

Biglietto € 5,00 con prenotazione obbligatoria. I biglietti prenotati dovranno essere ritirati dalle ore 19.45 alle ore 20.45 nella biglietteria, all’ingresso del parco. Informazioni: e-mail cultura.turismo.sport@mirano.ve.it, tel. 041.431028; Organizzazione cell. 335.6330079.

Note

Bricola e Regina sono due personaggi con maschera nati dalla creatività e dalle radici veneziane dei due attori Giorgio Bertan ed Eleonora Fuser, in uno spettacolo di genere attore-autore.

Dopo circa vent’anni dalla loro invenzione, queste due maschere ci intratterranno ancora con le loro esilaranti trovate, aggiornate all’attualità, intervallate a momenti di intimità comico-grotteschi, conditi con un linguaggio popolare ormai quasi estinto. Il pubblico, coinvolto dal loro saporito mondo, viene idealmente fatto proseguire lungo l’antica via della Commedia dell’Arte, di cui i due attori sono magistralmente interpreti.

Bricola e Regina, in libera uscita dall’Ospizio di S. Lorenzo, dialogano ai margini della società su tutto e su tutti, tra temi universali e vita quotidiana, alternando la cronaca agli aneddoti, i ricordi giovanili ai problemi della terza età.

La loro storia di coppia, il passato di ricordi, i rimpianti, le delusioni, le paure, il cinismo (se stava megio co se stava pezo) si alternano tra litigi, scherzi e tenerezze. Bricola e Regina, nella loro pur scomoda vita di strada, esprimono il loro amore per la vita (stemo sempre rampegai) e sono pronti a parlarne con chiunque.