« Torna indietro

Montebelluna, “CombinAzioni festival”: ecco l’opera dell’artista veneziana Laura Omacini

Pubblicato il 1 Dicembre, 2021

La giovane artista veneziana Laura Omacini aveva soggiornato a villa Correr Pisani in concomitanza con CombinAzioni festival. Giovedì 2 dicembre alle ore 20.45 verranno presentati gli esiti del progetto

1.12.2021 – Il Comune di Montebelluna tramite il MeVe – Memoriale Veneto della Grande Guerra – e l’associazione CombinAzioni nel 2021 hanno rafforzato le sinergie in campo culturale, proponendo – nell’ambito del progetto “Visioni Urbane, l’arte incontra le persone” promosso dall’allora assessore alla cultura, ora turismo, Debora Varaschin – una residenza d’artista, ovvero la possibilità per un giovane artista under 30 di soggiornare a villa Correr Pisani, vivere a Montebelluna durante il periodo di CombinAzioni festival e realizzare un’opera d’arte. A Laura Omacini, l’artista veneziana selezionata da un avviso pubblico del Comune di Montebelluna, è stato chiesto da un lato di prendere spunto dagli stimoli del festival, che quest’anno aveva come titolo “Fraternità: utopia secondo natura”, dall’altro di interpretarli alla luce dei temi centrali dei percorsi espositivi del MeVe.

Giovedì 2 dicembre, alle ore 20:45 villa Pisani, si terrà quindi la presentazione dell’opera “Edizione Bianca”, risultato di questo progetto. L’installazione è composta da più elementi in dialogo con il percorso espositivo del MeVe, dove rimarrà esposta, e l’ambiente circostante. Ispirato al rito del minuto di silenzio, il proposito è il ritrovamento di una dimensione di intimità, discrezione e riguardo, qualità che riscopriamo essere solo apparentemente introverse, poiché fondamentali al fine di predisporre all’ascolto, e con questo all’attenzione, alla cura, all’aiuto.

La serata sarà anche l’occasione per condividere con la cittadinanza gli esiti e l’impatto sul territorio della residenza, che va oltre la produzione artistica: l’artista ha tessuto relazioni nella comunità locale, interpretandone con i suoi strumenti e la sua sensibilità luoghi e spazi simbolici. Il progetto inoltre, secondo gli obiettivi di Comune e CombinAzioni, è destinato a proseguire nel tempo, con l’obiettivo a lungo termine di vedere nel festival un contesto in cui cittadini e artisti possano interagire e nel Memoriale il luogo in cui la relazione tra arte contemporanea e storia del ‘900 possa creare proficue e inedite occasioni di riflessione per il pubblico.

Durante la presentazione, oltre ai coordinatori di CombinAzioni festival, ai rappresentanti istituzionali del Comune e alla conservatrice del MeVe Irene Bolzon, interverranno Laura Omacini, autrice dell’opera, e Stefano Coletto, curatore della Fondazione Bevilacqua La Masa, istituzione del Comune di Venezia che è stata partner scientifico del progetto. Un contributo artistico importante sarà infine dato da Gabi Scardi, nota curatrice e critica d’arte, che parteciperà in collegamento streaming.

Commenta l’assessore alla cultura, Elzo Severin“Ancora una volta la sinergia tra Comune, attraverso il MeVe, e CombinAzioni, trova espressione con un progetto contemporaneo di qualità che, nel caso specifico, acquista ulteriore valore grazie alla collaborazione della Fondazione Bevilacqua La Masa e all’opera di Laura Omacini che da mesi sta vivendo il nostro territorio con un occhio artistico e sensibile che ci sta restituendo interessanti e qualificati spunti di riflessione”.

Nel rispetto delle norme anti-Covid, per partecipare è necessario il Green Pass (vaccino o tampone effettuato nelle 48 ore precedenti). Esenzioni: bambini sotto i 12 anni; persone con certificazione medica di esenzione.

L’evento è ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. È consigliata la prenotazioneprenotazioni@combinazionifestival.it o 3454813756

Skip to content