« Torna indietro

Montebelluna, un sostegno concreto per l’acquisto di generi alimentari e per pagare le bollette

22.11.2021 – La giunta comunale di Montebelluna ha deciso di stanziare una somma pari 135mila euro a sostegno delle famiglie e dei lavoratori in difficoltà economica derivante dalla pandemia in atto. Fondi che per la terza volta arrivano dallo Stato a sostegno dei cittadini portando i contributi per la solidarietà erogati dal Comune di Montebelluna ad una somma di oltre 455.000 euro ( 320.000 euro 1^ e 2^ tranche buoni alimentari + attuali 135.000 euro)

Di questa terza tranche di 135mila euro, derivanti dal contributo statale “Fondo di solidarietà” e dalle casse comunali, 105mila saranno destinati all’acquisto di generi alimentari e, per la prima volta, al pagamento delle utenze domestiche (servizio idrico, elettrico e spese di riscaldamento) e 30mila vanno ad integrare il cofinanziamento per il bando Fondo sostegno affitti 2021 attualmente apertoin aggiunta ai 30mila già  stanziati portando il contributo al Fondo a un totale di 60mila euro.

La nostra amministrazione cerca sempre di dare risposte adeguate ai bisogni dei cittadini soprattutto in questo particolare momento storico segnato dalla emergenza sanitaria che ha determinato preoccupanti ripercussioni sul tessuto sociale e occupazionale – commenta così l’assessore ai servizi sociali, Bortoletto -; abbiamo cercato di garantire, oltre al cofinanziamento per i canoni di locazione, con sostegni concreti come questi la vicinanza dell’amministrazione, contribuendo a fare superare questa fase congiunturale economica e pandemica con dignità, con la speranza di un futuro migliore.”

L’avviso con specificate le modalità di accesso al contributo è stato pubblicato nei giorni scorsi nel sito internet comunale Città di Montebelluna. I termini di presentazione della domanda, che dovrà avvenire online a questo indirizzo WelfareGov, sono fissati al 19 dicembre 2021 e il contributo sarà erogato secondo le procedure, gli importi e i criteri indicati nell’avviso, sino ad esaurimento delle risorse disponibili.

destinatari del contributo sono i nuclei familiari che si trovano in difficoltà economica e i lavoratori a cui non è stato rinnovato il contratto o il tirocinio lavorativo, ma anche lavoratori autonomi, operatori del terziario che hanno fortemente subito le chiusure imposte dai vari DPCM.

requisiti generali per l’accesso sono:

–        Essere residenti nel comune di Montebelluna

–        Disporre di un’attestazione ISEE corrente o ordinario in corso di validità pari o inferiore a 20.000 euro;

–        Non avere un patrimonio mobiliare familiare superiore ai € 7.500 al mese precedente la domanda;

 “Stiamo passando un periodo molto complicato per alcuni davvero buio dal punto di vista economico – conclude il sindaco Adalberto Bordin – questi contributi vogliono essere una boccata d’ossigeno per chi non arriva alla fine del mese per le spese di prima necessità come la spesa e le bollette”.

x