« Torna indietro

Movimento 5 Stelle

Movimento 5 Stelle contro il mutismo del comune di Benevento

Il Movimento 5 Stelle chiede al Presidente del Consiglio comunale di Benevento di rispondere ad alcune domande.

Pubblicato il 16 Giugno, 2020

Il Movimento 5 Stelle, tramite le consigliere comunali Marianna Farese ed Annamaria Mollica, ha chiesto al Presidente del Consiglio comunale di Benevento di rispondere a tre domande che da troppo tempo sono state ignorate.

quali sono i motivi ostativi che ancora non consentono la calendarizzazione, all’ordine del giorno del consiglio comunale, del regolamento del corpo di Polizia municipale, ritirato nel lontano 11 dicembre 2018 per risolvibili difficoltà interpretative riscontrate rispetto anche alla norma regionale, con impegno da parte del sindaco Mastella di rinviarlo alla successiva seduta del 20 dicembre” è stato il primo quesito.

Ma le due consigliere comunali chiedono anche: “se può essere ulteriormente consentita la mancata convocazione, da circa due anni, della Commissione Cultura da parte del suo presidente, Antonio Puzio, al quale nel frattempo sono state conferite le deleghe alle politiche giovanili e all’artigianato; perché non è stato ancora convocato il consiglio comunale monotematico sulla sicurezza nelle scuole, chiesto dall’intera opposizione consiliare nel settembre 2018

Movimento 5 Stelle ed il referendum sulla gestione pubblica del’acqua

Un altro interrogativo riguarda un vecchio referendum che si è tenuto in città e che riguardava la gestione pubblica dell’acqua. “vorremmo sottoporre ancora all’amministrazione Mastella tanti altri quesiti urgenti, le cui risposte non possono più attendere. Ad esempio: per quale motivo la maggioranza ha fatto scadere il tempo utile per la celebrazione di un referendum consultivo sulla gestione pubblica dell’acqua, buttando al macero le firme di oltre 3.000 cittadini” hanno aggiunto.

Le due esponenti del Comune di Benevento appartenenti al Movimento 5 Stelle chiedono infine che: “tra le troppe e sprezzanti mancate risposte, rimaniamo sempre in attesa che il sindaco Mastella interrompa in Consiglio il silenzio legato alle sue mai spiegate dimissioni“.