« Torna indietro

Draghi firma il dpcm: senza green pass non si potrà ritirare la pensione agli sportelli

No green pass, no pensione. Dal 1° febbraio serve certificato verde rafforzato per entrare alla posta

Pubblicato il 21 Gennaio, 2022

Dal 1° febbraio per tutti i pensionati che non ha un Green pass base sarà impossibile ritirare la pensione negli uffici postali, dato che gli over 50 fanno parte delle categorie che hanno l’obbligo vaccinale.

Sono queste alcune delle regole previste del Dpcm  del governo che ha indicato l’elenco di attività commerciali in cui si potrà continuare ad accedere senza essere vaccinati o tamponati. Nella lista ci sono supermercati e alimentarifarmacieparafarmacie, sanitarie, ottici, esercizi dove si acquista carburante, prodotti per animali e per il riscaldamento. Senza il Green pass sarà possibile anche entrare negli uffici giudiziari o di pubblica sicurezza per presentare denunce, secondo quelle che vengono definite esigenze inderogabili di “giustizia” e “sicurezza”.

Per tutte le altre necessità, compreso l’acquisto di sigarettelibri e giornali servirà almeno il Green Pass base.

È saltata anche la norma che prevedeva l’esenzione per chi deve entrare in un ufficio postale per ritirare la pensione. Non sarà quindi possibile entrare alla Posta o istituti abilitati se non si ha almeno un Green pass base, ovvero un test negativo molecolare datato al massimo 72 ore prima o antigenico entro le 48 ore precedenti.

È saltata, quindi, la norma inserita nella bozza con la quale venivano considerate “esigenze essenziali e primarie” quelle “indifferibili e urgenti” per riscuotere la pensione negli uffici postali

Il decreto sarà efficace dal 1° febbraio 2022”.

x