« Torna indietro

Scuola, è il D-day. Antonella Tozza: "metteremo alla prova la nostra voglia di lavorare"

Opere pubbliche: al via gli interventi di adeguamento dei plessi scolastici finanziati dal Ministero dell’Istruzione per contrastare il Covid-19

Opere pubbliche. Partiranno a breve gli interventi di adattamento di spazi, ambienti e aule didattiche negli edifici scolastici aquilani, al fine di garantire le misure necessarie a tutelare gli studenti e il personale scolastico dal rischio di contagio e di diffusione del Coronavirus. Lo prevede l’atto deliberativo approvato dalla Giunta su proposta dell’assessore alle Opere pubbliche, Vito Colonna, che stabilisce gli interventi da realizzare con le risorse assegnate dal Ministero per l’Istruzione al Comune dell’Aquila, che ammontano complessivamente a 550mila euro, di cui 200 mila per lavori di adeguamento dei plessi scolastici e 350mila euro per il noleggio di strutture temporanee.

“Con i fondi ministeriali saranno eseguiti interventi di edilizia leggera per l’adeguamento delle aule e saranno noleggiate tensostrutture temporanee, così come ci è stato chiesto dai dirigenti scolastici, durante le interlocuzioni avviate l’estate scorsa tramite il servizio Diritto allo studio, per capire quali fossero le esigenze dei vari plessi in virtù dell’impatto della pandemia sulla ripartenza delle lezioni in presenza. I nostri tecnici, quindi, hanno attuato i sopralluoghi necessari per verificare il numero di strutture modulari (gazebi 5×5 metri e tensostrutture 10×10 metri) da noleggiare per le scuole e hanno redatto il progetto esecutivo per la realizzazione dei lavori di adattamento degli ambienti e delle aule didattiche”, affermano il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, l’assessore alle Opere pubbliche, Vito Colonna, e l’assessore alle Politiche educative e scolastiche, Francesco Bignotti. 

“Si tratta di un finanziamento importante, che siamo riusciti ad ottenere grazie al lavoro congiunto degli uffici comunali delle Opere pubbliche e del Diritto allo studio, che hanno lavorato in sinergia per recepire le istanze dei dirigenti scolastici e per rispondere tempestivamente al bando del Ministero dell’Istruzione, pubblicato il 6 agosto scorso, che dava solo sette giorni di tempo per avanzare le richieste di finanziamento, che ci consentirà di garantire il distanziamento interpersonale e tutte le altre misure necessarie a contrastare la diffusione del Covid-19”, concludono il primo cittadino e gli assessori comunali.

x