« Torna indietro

Palombi: “Nonostante il Covid il settore funziona”

Pubblicato il 14 Dicembre, 2020

Fin dall’inizio dell’emergenza pandemica, il settore urbanistica si è adoperato affinché professionisti e cittadini non avessero ricadute negative, sia in termini di qualità ed efficienza del servizio che di rapidità di espletamento delle pratiche, pur nel rigoroso rispetto delle norme dei decreti del Presidente del Consiglio. In questa direzione abbiamo messo in atto una serie di misure, rendendo partecipi, fin dai primi giorni della pandemia, gli stessi ordini professionali competenti.

Il servizio Suap è stato sempre attivo in presenza, cosi come gli altri servizi quali l’ufficio abusivismo. Il Dirigente del settore ha continuato a ricevere i cittadini e tecnici in presenza, previo appuntamento, così come l’assessore competente, previa valutazione telefonica o in video conferenza. 

A controprova del fatto che il percorso perseguito sia stato fruttuoso lo dimostra l’assenza di qualsiasi ritardo nell’espletamento delle pratiche edilizie e l’abbassamento dei tempi medi di attesa per l’accesso agli atti, da 36 a 22 giorni, ben al di sotto dei tempi previsti dalla legge.


Mi sento di aggiungere che l’amministrazione con tutti i settori dell’ente sono stati molto reattivi ed efficienti  nella gestione delle criticità, figlie di un evento inaspettato quanto straordinario.

Il Comune di Piombino è stato, ed è ancora, in prima linea in questa complessa battaglia contro l’evento pandemico, che ha indubbiamente, almeno in parte, condizionato il proprio percorso amministrativo ma è stata anche occasione di una profonda riflessione sulla necessità di ripensare, in chiave moderna, l’organizzazione dello stesso ente e, in maniera generale, anche la stessa pianificazione dell’intero territorio.

Gianluigi Palombi, assessore all’Urbanistica 

Skip to content