« Torna indietro

Pedopornografia: giochi erotici online con una bimba ragusana di 9 anni, arrestato 27enne abruzzese

Pubblicato il 29 Gennaio, 2022

Un operaio di 27 anni, residente all’Aquila, è stato arrestato dalla Polizia postale per atti sessuali con una minorenne e produzione di materiale pedopornografico nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura distrettuale di Catania. Nei suoi confronti è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del capoluogo etneo.

Le indagini della polizia postale di Ragusa sono state avviate dopo la denuncia della madre di una bambina di nove anni, che vive nella provincia Iblea, che era stata adescata dall’uomo utilizzando due social network, Instagram e WhatsApp. L’indagato, secondo l’accusa, avrebbe indotto la minorenne a inviargli immagini e video intimi. L’arrestato, contesta la Procura di Catania, sarebbe riuscito a “conquistare la fiducia della bambina convincendola ad intrattenere con lei ‘giochi erotici’ online”. L’indagato avrebbe avanzato anche “richieste sessuali” per “ottenere immagini di pornografia minorile”.

I fatti risalgono a poche settimane fa e sono stati scoperti dai genitori che li hanno subito denunciati. L’esposto è stato presentato dalla madre. L’indagato risulta avere precedenti specifici. Durante l’attività investigativa è stato sequestrato materiale informatico che sarà sottoposto ad approfondite analisi da parte degli esperti della polizia postale per chiarire eventuali ulteriori adescamenti o violenze a minorenni compiuti dal 27enne.