« Torna indietro

Consiglio Comunale CTP Pisa

Consiglio Comunale CTP Pisa

Pisa, la riforma dei CTP e gli altri temi del Consiglio Comunale di martedì 7 dicembre

Durante la seduta del consiglio comunale ci saranno un focus sulla riforma dei Consigli Territoriali di Partecipazione (CTP) e due question time.

Pubblicato il 7 Dicembre, 2021

Ci saranno un focus sulla riforma dei Consigli Territoriali di Partecipazione (CTP) e due question time.

Il Consiglio Comunale dovrebbe dire definitivamente sì ai CTP

In uno degli ultimi consigli comunali del 2021, dopo il via libera del Consiglio Comunale del 30 novembre scorso, arriva, per il suo ultimo e definitivo sì, la riforma, voluta dall’Amministrazione Comunale dei Consigli Territoriali di Partecipazione (CTP).

In estrema sintesi, questa riforma prevede l’istituzione di nuovi organismi rappresentativi del territorio che coinvolgano, in particolare, i comitati di quartiere, le associazioni e i residenti, in un rapporto diretto con il Consiglio Comunale. Anche se già nella seduta del 30 novembre era stato dato il via libera da parte del consiglio comunale, per l’effettiva realizzazione di questa riforma occorre comunque una nuova delibera dello stesso per l’ok di un nuovo specifico Regolamento (qui l’ultima versione che sarà oggetto di modifiche).

Gli altri temi all’ordine del giorno

All’ordine del giorno vi è inoltre la proposta dell’Amministrazione Comunale, per quanto riguarda l’edilizia popolare, per la trasformazione del diritto di superficie in proprietà e per l’eliminazione dei vincoli alla libera commerciabilità degli alloggi.

All’inizio della seduta, grazie ad un question time del consigliere Francesco Auletta (Diritti in Comune), si parlerà di alcuni scarichi nel cortile della scuola Fucini in Via Sancasciani. A seguire, il question time del consigliere Matteo Trapani (Pd) porterà a discutere di alcuni lavori urgenti in piazza Gorgona a Marina di Pisa, che dopo neanche sei mesi dall’inaugurazione dopo i lavori di riqualificazione ha bisogno di nuovi interventi della fontana al centro e della pavimentazione di via Orlandi, nei pressi della piazza: un’operazione per cui saranno stanziati altri 30mila euro da sommare ai precedenti 534mila che avevano consegnato un nuovo volto alla piazza la scorsa estate.

In particolare, i lavori sulla pavimentazione di Via Orlandi si rendono necessari “al fine di consentire ai mezzi del mercato domenicale estivo, di potersi collocare nelle posizioni di vendita, senza movimentarsi sulla pavimentazione in calcestruzzo architettonico, rimuovendo le fioriere esistenti e i dissuasori”, come si legge da una determinazione (che è un atto amministrativo con cui un dirigente assume decisioni atte a perseguire gli obiettivi affidatigli dalla giunta amministrativa) firmata dall’architetto Marco Guerrazzi.

Infine, per iniziativa del consigliere Paolo Cognetti (Lega), i consiglieri comunali discuteranno anche della “situazione  del possibile inquinamento da cromo dell’Arno, delle falde acquifere e della sedimentazione dei metalli pesanti nei fondali antistanti la costa del Comune di Pisa”.
Il tema è particolarmente ampio, complesso e spinoso, legato alla cosiddetta “inchiesta keu” che da aprile 2021 ha messo nuovamente sotto i riflettori l’operato del distretto conciario pisano, dopo segnalazioni avanzate già nel 2017 dalla sezione di Pisa dell’ARPAT che aveva rilevato tonnellate di cloruri e di cromo nel cantiere Green Park di Pontedera.

Le indagini intraprese dalla direzione distrettuale antimafia (dda) di Firenze, portate alla luce dalla stampa ad aprile 2021, hanno svelato una convergenza di interessi tra la politica toscana, il mondo dell’imprenditoria conciaria e la ‘ndrangheta, interessi volti a smaltire in modo illecito i rifiuti conciari senza il preventivo trattamento necessario per riconvertirli in materiali utilizzabili a scopi edilizi.

Sono stati ritrovati, infatti, residui di keu (scarto di produzione derivante dal trattamento dei fanghi prodotti dalle rimanenza della concia delle pelli, dalla consistenza granulosa) non trattati correttamente, e dunque altamente inquinanti, anche nel comune di Pisa: per quanto sappiamo fino a questo momento, le aree interessate sono quelle dell’aeroporto militare (sito già bonificato) e dell’area Ex-Vacis, dove i rilievi effettuati per conto della Procura di Firenze hanno messo in evidenza livelli di cromo esavalente 50 volte superiori alla norma. In quell’ampio spazio sorgono oggi edifici commerciali di recentissima realizzazione che ogni giorno ospitano lavoratori e clienti.

L’aera Ex-Vacis lungo la Via Aurelia Sud, dove sono stati rilevati elevati livelli di cromo.

Le prossime sedute del Consiglio Comunale fissate dal Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Gennai, si terranno Martedì 14 Dicembre e Lunedì 20, Martedì 21 e Mercoledì 22 Dicembre. Queste ultime tre sedute del Consiglio Comunale sono tutte dedicate al Bilancio di previsione.

Per tutte le sedute del Consiglio Comunale è prevista, come di consueto, la diretta streaming. Quella di martedì 7 dicembre avrà inizio alle ore 14.

x