« Torna indietro

Ponte di Nona, la banda che ruba e cannibalizza le Fiat 500

Pubblicato il 10 Dicembre, 2021

Già tre le auto rubate da due giovanissimi scoperti dai Carabinieri di Settecamini

Furti su commissione indirizzati principalmente alle Fiat 500. Un incubo per centinaia di automobilisti alle prese con macchine spogliate e derubate di fanali, navigatori satellitari, apparecchiature elettroniche e qualche volta dei catalizzatori delle marmitte. I furti più recenti nella zona di Nuova Ponte di Nona, operati da tre giovani romani, due 19enni ed un 18enne, fermati dai carabinieri dopo la denuncia da parte di tre residenti che avevano trovato le loro macchine smontate. I militari del nucleo Carabinieri di Settecamini hanno messo fine alle scorribande dei tre, portandoli in arresto con le accuse di furto aggravato in concorso e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

Durante i controlli ordinari la scorsa notte, gli agenti hanno intimato l’alt ad un auto con a bordo i tre ragazzi, apparsi da subito molto nervosi. Durante la seguente perquisizione del veicolo sono stati trovati nel portabagagli uno zaino con numerosi arnesi da scasso e parti di autovetture appena asportati da alcuni veicoli parcheggiati in zona.

Motivo per cui è stata allertata la centrale operativa dei carabinieri della compagnia di Tivoli che ha fatto presente di aver ricevuto alcune segnalazioni di cittadini che denunciavano il furto di parte delle loro automobili. Le parti di automobili rubate sono state così riconsegnate ai legittimi proprietari e i tre ragazzi colpevoli, sono stati portati in caserma in attesa del rito direttissimo.

Skip to content