« Torna indietro

Ponte di Nona, nascondevano droga e armi in una cantina, arrestato un giovane spacciatore e un anziano

Gli agenti  del VI Distretto Casilino, diretto da Isea Ambroselli, con l’ausilio del cane antidroga “Faro” dell’unità cinofila, hanno arrestato C. A. di 72 anni e R. E. di 42 anni,  per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione di arma clandestina. Nell’ambito della costante attività di polizia giudiziaria finalizzata alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, la settimana scorsa, gli agenti sono venuti a conoscenza del fatto che un giovane spacciatore, utilizzava come deposito del suo stupefacente una cantina in uso ad una coppia di anziani abitanti nel quartiere di Ponte di Nona, più precisamente in via Ugo Giovannozzi dove si recava regolarmente almeno tre volte la settimana.

Un’accurata indagine ha permesso di individuare le persone coinvolte nella vicenda, in particolare a seguito di un servizio di appostamento e osservazione, i poliziotti hanno notato sopraggiungere dinanzi al cancello pedonale del condomino, R. E. un giovane che, una volta varcato il cancello, è rimasto in attesa pochi istanti dinanzi al portone del condominio. Dopo qualche minuto, quest’ultimo è stato raggiunto da C. A., un uomo di mezza età che, senza proferire alcuna parola, si è diretto insieme al giovane verso le scale interne, di accesso ai box ed alle cantine condominiali poste nel piano interrato.

Certi che si trattasse proprio del giovane indicato e dell’anziano proprietario della cantina, dove era occultato lo stupefacente, si è riusciti a risalire all’identità di quest’ultimo. L’immediata perquisizione del piccolo locale, anche grazie all’ausilio del cane antidroga “Faro”, ha permesso di rinvenire e sequestrare materiale per il confezionamento, 555 grammi di cocaina, un piccolo revolver, marca Velodog, con tamburo da 5 colpi in calibro 6,35 mm, oltre a munizionamento inesploso consistente in 96 colpi.

Subito dopo, è stato anche individuato e arrestato il R.E., che era stato visto in compagnia dell’anziano proprietario. Perquisito,  è stato trovato in possesso di 1.060,00 euro in banconote di vario taglio, occultate nella tasca dei pantaloni, 2.400,00 euro in banconote di vario taglio, rinvenute all’interno dell’armadio della camera da letto dell’abitazione, un bilancino di precisione e tre fogli manoscritti riportanti nomi e cifre, rinvenuti all’interno di un mobile posto nel soggiorno dell’abitazione. Il 72enne e il 42enne sono stati arrestati in concorso tra di loro per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti oltre che di detenzione di arma clandestina.

x