« Torna indietro

Bestemmia in campo, squalificato con la prova tv il portiere del Frosinone Turati

Pubblicato il 26 Agosto, 2023

Il portiere del Frosinone Stefano Turati, è stato inquadrato durante le riprese televisive mentre esclamava una parola blasfema (Bestemmia) dentro il campo da gioco: il giudice sportivo di Serie A tramite l’aiuto della prova televisiva ha deciso di squalificare per una giornata il calciatore.

Queste sono le motivazioni del giudice “Ricevuta dalla Procura federale rituale segnalazione in merito alla condotta del calciatore Stefano Turati (Soc. Frosinone) consistente nell’aver pronunciato un’espressione blasfema al 15° del primo tempo; acquisite ed esaminate le relative immagini televisive, di piena garanzia tecnica e documentale; considerato che il calciatore in questione è stato chiaramente inquadrato nelle riprese televisive mentre proferiva un’espressione blasfema, udibile ed individuabile senza margine di ragionevole dubbio”, il giudice Mastrandrea ha deciso che “tale comportamento deve essere sanzionato ai sensi dell’art. 37, comma 1, lett. a) CGS, e della richiamata normativa sulla prova televisiva con la squalifica per una giornata effettiva di gara”.

Turati è l’unico giocatore sanzionato dopo la prima giornata.

About Post Author

Skip to content