« Torna indietro

Porto Recanati

Porto Recanati: muore nel sonno e il collega è colto da un fatale crepacuore

Pubblicato il 1 Dicembre, 2023

Luca Gatto e Giuseppe Muscarella morti a poche ore di distanza. Il primo per un malore improvviso che l’ha colpito nel sonno. Il secondo, suo collega di lavoro e amico, di crepacuore per il dispiacere, dopo aver appreso la tragica notizia.

Luca Gatto è morto nel sonno per un malore, che l’ha colto mentre si trovava a letto nel suo appartamento a Porto Recanati. Era un dipendente nella Somacis, la stessa azienda dove lavorava Giuseppe Muscarella. Quest’ultimo ha saputo del collega mentre si trovava al lavoro.

Dopo aver appreso la notizia ha avuto un malore e si è accasciato a terra, riporta Il Corriere Adriatico.

I sanitari sono accorsi in azienda e hanno caricato l’uomo, ancora cosciente, sull’ambulanza. Durante il tragitto, però, le sue condizioni sono peggiorate e il 56enne è deceduto. 

Luca Gatto, grande appassionato di calcio e tifoso dell’Osimana, lascia la moglie e il figlio Alessio. Giuseppe Muscarella lascia la moglie e il figlio Mattia.

Porto Recanati

Nelle prossime ore potrebbe essere effettuato l’esame autoptico per fare piena luce sulle cause delle morti.

About Post Author

Skip to content