« Torna indietro

Primavalle, scoperta serra indoor in un seminterrato con 40 piante di marijuana. Arrestato pusher

Sequestrata dalla Polizia di Stato una vera serra indoor adibita alla coltivazione di marijuana perfettamente operativa, 200 grammi di cocaina e oltre 5 kg. di hashish. Sono stati gli agenti del XIV Distretto Primavalle che, durante i servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti,  hanno notato un uomo, già conosciuto alle Forze dell’Ordine  intrattenersi, con fare sospetto con un’altra persona.

Fermato per un controllo ed identificato per C.F., sin da subito si è mostrato nervoso, atteggiamento che ha insospettito gli investigatori che hanno deciso di perquisirlo: indosso l’esito e’ stato negativo ma una volta aperta la macchina, hanno  rinvenuto  diverso materiale utilizzato per allestire una serra tra cui lampade, ventilatori e riflettenti.

Giunti  presso l’abitazione e precisamente in un seminterrato, i poliziotti si sono trovati davanti una vera serra: al suo interno 40 piante in crescita dalle quali il pusher avrebbe ottenuto 15 Kg di “maria” e marijuana in fase di essiccazione da dove avrebbe ricavato  ulteriori  3 Kg di sostanza, 300 grammi pronti alla vendita e, all’interno di 2 involucri in cellophane, 2 sassi di cocaina rispettivamente del peso di 110 e 90 grammi.

Arrestato, il 29enne romano, incensurato, è stato portato negli uffici di polizia dove è stato arrestato e notiziato il Pubblico Ministero ne disponeva la misura cautelare degli arresti domiciliare presso la sua abitazione in attesa della convalida dell’arresto con rito direttissimo.

La perizia chimica sullo stupefacente ha quantificato in 150 mila il numero delle dosi ricavabili per un prezzo sul mercato di circa 100 mila euro.

x