« Torna indietro

vaiolo delle scimmie

Primo caso di Vaiolo delle Scimmie in Italia in un giovane di ritorno dalle Canarie

Pubblicato il 19 Maggio, 2022

Registrato in Italia il primo caso di Vaiolo delle Scimmie. Si tratta di un giovane rientrato dalle Canarie e ricoverato allo Spallanzani di Roma. Le condizioni del paziente sono discrete. L’istituto ha spiegato che l’uomo si era presentato al pronto soccorso con delle lesioni cutanee dove è stato in seguito messo in isolamento. In corso anche il tracciamento dei contatti che lo stesso soggetto ha avuto dal rientro in Italia. I medici dello Spallanzani hanno precisato che i tre casi presenti in Europa non presentano segni di gravità e che il contagio è possibile attraverso lo scambio di goccioline di saliva e il contatto diretto con le lesioni e i liquidi biologici infetti.

Di cosa si tratta

Scoperto per la prima volta nel 1958, il Vaiolo delle Scimmie si ripresenta con diversi casi periodicamente. Non è contagioso come il Vaiolo ma può essere trasmesso da uomo ad uomo. I sintomi sono simili al vaiolo con febbre e dolori muscolari oltre alle pustole sul volto e mani. Il boom dei contagi è stato tra il 1981 e il 1986 in Africa.