« Torna indietro

Assegnazione alloggi Progetto case e Map: giunta delibera scorrimento graduatorie fragilità sociali

Progetto Case, gestione della pubblica illuminazione e dei servizi di energia: pubblicata manifestazione di interesse per partenariato pubblico-privato

Un valore contrattuale di oltre 127 milioni di euro, a fronte di investimenti per il miglioramento del servizio e di risparmi per l’amministrazione comunale. Questo l’obiettivo del partenariato pubblico-privato per la gestione di servizi comunali riferibili all’energia, il cui procedimento è stato attivato dal settore Opere pubbliche, Patrimonio ordinario e post sisma e Impianti attraverso la pubblicazione di un avviso per la manifestazione di interesse finalizzata, per l’appunto, a stipulare un contratto di partenariato pubblico-privato.

In particolare, si tratta della gestione della pubblica illuminazione, dei servizi energetici degli edifici di proprietà comunale e degli immobili del progetto Case, nonché per l’efficientamento energetico e di riqualificazione normativa dei relativi impianti. La risposta alla manifestazione di interesse dovrà pervenire entro le ore 12 di venerdì 5 novembre, secondo le modalità indicate nell’avviso e nel disciplinare.

“Un progetto ambizioso, la cui riuscita porterà dei vantaggi tangibili per la città per via di una gestione migliore a fronte di costi più contenuti – hanno spiegato il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore alle Opere pubbliche, Vito Colonna – L’operazione ha un valore contrattuale di rilievo, stimato in più di 127 milioni di euro. A fronte di ciò, l’amministrazione potrà contare su un risparmio di due milioni e mezzo di euro all’anno rispetto alle spese sostenute finora, considerando la base di gara e dunque è probabile che tale risparmio diventi ancora più consistente.

Inoltre, l’operatore economico che avrà l’affidamento definitivo della gestione dell’energia effettuerà degli investimenti nell’ordine di circa 16 milioni di euro nell’arco della durata del contratto, per un efficientamento del servizio di cui la città potrà beneficiare. Sono a carico del Comune, su tutto il territorio, quasi 25mila punti luce, senza considerare gli edifici di proprietà dell’ente e del progetto Case, e questo dà la dimensione dello sforzo che deve sostenere l’amministrazione per garantire tale servizio”. 

La procedura prevede che, dopo la scelta di una delle proposte candidate, l’operatore economico che l’avrà redatta sarà designato come promotore e avrà un diritto di prelazione nel successivo confronto competitivo con il mercato che sarà indetto dal Comune. I termini per presentare la domanda sono fissati alle ore 13 del 15 novembre

Il bando della manifestazione di interesse, il disciplinare, gli atti e la modulistica sono pubblicati, oltre che sulle Gazzette ufficiali europea e della Repubblica italiana, anche nell’area Amministrazione trasparente del sito internet del Comune dell’Aquila, a questo indirizzo.

x