« Torna indietro

Raccolta rifiuti: verso la riorganizzazione

Pubblicato il 20 Gennaio, 2022

Quello che deve caratterizzare una buona Amministrazione Comunale è, da una parte tenere in gran conto i vantaggi che una scelta determinano per la collettività, dall’altra il dover mantenere gli impegni presi in campagna elettorale.


L’amministrazione Comunale di Piombino ha  avviato il percorso per il nuovo piano di riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti, dopo aver effettuato una attenta valutazione (assieme ai Comuni della Val di Cornia e con Sei Toscana, gestore del servizio) per giungere a definire  la transizione verso la raccolta stradale tramite cassonetti informatizzati.
Fino ad oggi la nostra comunità si è caratterizzata per una grave carenza della raccolta differenziata dei rifiuti urbani, che ci colloca ben lontani dagli standard  richiesti dalla Comunità europea.  Infatti attualmente, i dati relativi alla raccolta differenziata della nostra città sono molto bassi e siamo convinti che grazie a questo nuovo piano potremo migliorarli sensibilmente.
Siamo consapevoli che è un percorso lungo e complesso che richiederà mesi di lavoro prima di arrivare a compimento e anni perchè possiamo vedere dei concreti risultati essendo indispensabile il coinvolgimento di tutta la popolazione attraverso un percorso di educazione e sensibilizzazione  dei cittadini, e questo anche per poter dare un maggior decoro alla nostra città che troppo spesso viene deturpata dal “deposito selvaggio” della spazzatura.


Per questo riteniamo che sia molto importante l’azione di educazione che svilupperemo nelle scuole, perchè attraverso il coinvolgimento dei bambini e dei ragazzi (che di solito sono più attenti alle problematiche ambientali) si possa arrivare a far cambiare brutte abitudini in adulti ed anziani.
L’Amministrazione comunale ha dunque  avviato una attenta  valutazione delle opzioni a disposizione, valutando le condizioni del territorio e i costi del servizio in relazione alle diverse possibilità che Ato e Sei Toscana  hanno prospettato, arrivando poi a scegliere  prioritariamente i cassonetti informatizzati che saranno collocati su tutto il territorio comunale ad eccezione del centro storico per il quale, viste le specifiche caratteristiche, è stata scelta la raccolta domiciliare. 
Questo avevamo promesso in campagna elettorale, e questo abbiamo fatto. Noi riteniamo che la coerenza sia dovuta per il rispetto che si deve avere per gli elettori, per cui, nonostante le inevitabili critiche delle opposizioni,  noi tiriamo avanti concretizzando un’ennesima promessa.

Per il Gruppo consiliare
UDC-CIVICI-POPOLARI-LIBERALI

Dr. Mario Atzeni

Skip to content