« Torna indietro

Rapinatori minorenni assaltano tabaccheria. In due nei guai

Le rapine nel Salento, purtroppo, non sono affatto casi isolati e a volte vedono protagonisti dei rapinatori minorenni. Nel caso di cui vi abbiamo parlato ieri il ladro, acciuffato subito dopo la rapina, era appena 20enne, in quello avvenuto a Ruffano lo scorso 15 ottobre, invece, i protagonisti sono stati due giovanissimi di appena 17 anni che adesso sono stati deferiti in stato di libertà in attesa che la procura per i minorenni di Lecce si esprima sulla richiesta dell’emissione di misura cautelare emessa nei loro confronti. I due rapinatori minorenni sono stati intanto denunciati a piede libero dai carabinieri della Stazione Locale con l’accusa, rispettivamente, di rapina aggravata e concorso in rapina aggravata. I due erano fuggiti, venerdì scorso, con un bottino di 3mila euro dopo aver assaltato una tabaccheria del paese.

Assalto a tabaccheria di rapinatori minorenni, via con 3mila euro

spaccio

Il tutto era successo nel primo pomeriggio, quando uno dei due era giunto in sella ad una bicicletta ed entrato con volto coperto da passamontagna all’interno dell’attività commerciale. Qui, con un coltello con lama lunga 20 cm. aveva terrorizzato i presenti e puntato l’arma contro uno dei dipendenti. Così, aveva costretto tutti i presenti a consegnargli l’incasso della giornata e, una volta uscito dalla tabaccheria, aveva fatto perdere le proprie tracce, dileguandosi a piedi. Nel percorso aveva lasciato la bici ed il passamontagna che sono state sequestrate dai carabinieri. Questi ultimi hanno cominciato a visionare le telecamere presenti in zona fino ad arrivare al responsabile della rapina. Il tutto è stato possibile grazie anche all’aiuto di un complice 17enne che ha funto da palo. Entrambi i rapinatori minorenni sono stati deferiti in stato di libertà in attesa, come detto, in attesa del giudizio della Procura per i minorenni di Lecce.

x