« Torna indietro

Intasca reddito di cittadinanza senza averne diritto, denunciato imprenditore marittimo

Pubblicato il 7 Ottobre, 2022

C’è chi ha paura di perderlo perché è l’unica fonte di sostentamento e chi lo intasca senza averne diritto. Il reddito di cittadinanza continua a fa discutere, a dividere, ad aprire polemiche infinite tra chi ritiene sia una misura sacrosanta presente in tutta Europa e chi, invece, preferirebbe toglierlo per destinare quei soldi e quelle risorse a politiche attive per il lavoro. Nel Salento, intanto, è stato denunciato un imprenditore furbetto che lo percepiva da anni ed è stato scoperto solo nelle ultime ore. L’imprenditore del settore marittimo avrebbe percepito indebitamente fin dal 2020, infatti, il reddito di cittadinanza, intascando una somma che si aggirerebbe intorno ai 13.000 euro e che adesso dovrà restituire all’erario dello Stato. Lo ha scoperto la polizia giudiziaria della Guardia costiera di Otranto, in provincia d Lecce. L’uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria per violazioni al Decreto sulle disposizioni in materia di reddito di cittadinanza e pensioni.

Reddito di cittadinanza senza averne diritto, denunciato imprenditore

reddito di cittadinanza

Le indagini sono state avviate nel corso dell’inverno del 2021 con il coordinamento del sostituto procuratore della Repubblica del tribunale di Lecce Simona Rizzo. L’imprenditore deteneva beni il cui possesso è motivo di impedimento per la corresponsione del beneficio. Per le attività commerciali non utilizzava i propri conti correnti, ma ricorreva invece a quelli di alcuni parenti. Dopo la denuncia a piede libero, l’imprenditore dovrà rispondere di quanto dichiarato davanti all’autorità giudiziaria, che nel frattempo ha sospeso l’erogazione del contributo e ha disposto la restituzione delle somme finora percepite.

Skip to content