« Torna indietro

Reggina, Andrea Gianni: “Un mio ritorno in amaranto?…”

Pubblicato il 12 Aprile, 2022

Le parole dell’ex direttore generale della Reggina, Andrea Gianni, intervenuto ai microfoni del canale ufficiale

Avvocato e persona di fiducia del presidente Luca Gallo, Andrea Gianni è ritornato a parlare della sua esperienza a Reggio Calabria.

Il primo obiettivo di una società e di un presidente deve essere quello che riguarda la programmazione. Sotto questo punto di vista, Taibi ha fatto un buon lavoro. In questa squadra ci sono giovani che lavorano in maniera costante. Credo nell’autodeterminazione della società perchè nei momenti come quello attuale bisogna avere la capacità di gestirli in maniera autonoma attraverso plusvalenze reali.

Sono stato presente ad Ascoli ma la Reggina la seguo sempre. Sono un uomo di calcio e sono molto legato alla città di Reggio Calabria. In questo momento non credo ci siano le condizioni per un mio ritorno in società e la Reggina non ha bisogno di me. Mantengo la mia professione di consulente ed ho ancora rapporti con tutte le persone che ho conosciuto nel mondo del calcio in questi anni.

Ho letto il comunicato della Lega e per quanto ho capito io, la penalizzazione dovrebbe essere di 2 punti. Rimane il fatto che una situazione del genere non è mai stata registrata prima ad ora nel mondo del calcio.-

Foto Andrea Gianni e Luca Gallo (Reggina 1914-Lillo D’Ascola)